ELEZIONI. DAMIANO: BENE SCELTA RENZI METTERE LAVORO AL PRIMO POSTO.

DIRE) Roma, 14 gen. – “Oggi Renzi, al Lingotto, ha fatto alcune affermazioni importanti a proposito dei temi della campagna elettorale. Al populismo, che sta dilagando, dobbiamo contrapporre le nostre proposte concrete e riformiste e combattere la demagogia e l’approssimazione. In questo senso, Renzi fa bene a dire che ‘l’incompetenza e’ il nostro nemico alle prossime elezioni’. Aver messo il lavoro al primo posto, (‘la proposta numero uno’), e’ una scelta fondamentale, soprattutto se si punta alla sua qualita’ e alla sua stabilita’: nel tempo del lavoro liquido occorre fissare un ‘pavimento’ di diritti e di retribuzione, attraverso la contrattazione e le leggi”. Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera. “Il sistema contrattuale- prosegue- a partire dal contratto nazionale di lavoro, va rafforzato e le tabelle salariali definite dalle parti sociali devono avere un valore erga omnes, cioe’ la stessa forza della legge. Per questo andranno definiti nella prossima legislatura i criteri della rappresentativita’ delle organizzazioni sindacali del lavoro e dell’impresa: chi viene certificato deve detenere l’esclusivo diritto di stipulare i contratti, anche al fine di sconfiggere dumping sociale e accordi-pirata”. “L’idea di un salario minimo per legge per chi, svolgendo un lavoro occasionale, non ha un contratto di lavoro di riferimento, va sostenuta perche’ combatte la piaga del lavoro nero e sottopagato. Infine, per il lavoro libero professionale, va data attuazione all’equo compenso, positivamente introdotto dal Governo con l’ultima legge di Bilancio. Il PD, sul lavoro, ha proposte riformiste e di qualita'”, conclude Damiano.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...