Earth Day, Legambiente: “Noi con le tartarughe marina”. E arrivano i droni per monitorarle.

Oggi è la Giornata della Terra e Legambiente ha deciso di dedicarla alle tartarughe marine: con i fondi raccolti verranno potenziati i centri per il recupero e l’assistenza delle tartarughe.

 Proteggiamo le nostre specie, questo il tema dell’edizione 2019 dell’Earth day e tra tutte le specie Legambiente ha deciso di dedicare quest’anno la giornata della Terra alle tartarughe marine, una specie antichissima dal grande valore simbolico: immagine di longevità e di connessione col passato del Pianeta, la tartaruga marina rappresenta anche un simbolo di libertà (nuota per moltissimi chilometri) e di tenacia (torna a nidificare sulle coste dove è nata).

Per l’occasione quindi, l’associazione ambientalista fa il bilancio di quanto realizzato grazie a TartaLovela campagna di raccolta fondi tramite adozione simbolica delle tartarughe marine ricoverate nei Centri gestiti da Legambiente, dopo essere state recuperate perché ferite accidentalmente durante le attività di pesca oppure in pericolo a causa dell’ingestione di sacchetti di plastica.

“Moltissime persone hanno scelto di donare piccole cifre per ‘adottare’ le tartarughe marine in difficoltà; alcune aziende hanno deciso di donare cifre più sostanziose a beneficio di questa straordinaria specie che rischia l’estinzione- dice il presidente di Legambiente Stefano Ciafani- e il risultato di queste azioni simboliche è stato estremamente concreto. Grazie ai fondi già raccolti siamo riusciti a potenziare il Centro di recupero tartarughe marine di Talamone (Grosseto) e sostenuto tutte le attività del Centro di Manfredonia (Foggia), che è uno dei più attivi in Italia; abbiamo contribuito alla costruzione di un nuovo punto per il soccorso degli esemplari in difficoltà a Pollica (Salerno) nel Parco Nazionale del Cilento, accolto numerosi volontari per il monitoraggio dei nidi durante l’estate e realizzato campagne di sensibilizzazione e attività di formazione per i pescatori. Siamo molto soddisfatti perché la campagna è stata apprezzata e seguita con assiduità da molte persone. Ciò ci ha permesso di realizzare molti interventi e di programmare altre nuove iniziative a tutela di questi animali protetti a livello internazionale”.

Visite: 48

Potrebbero interessarti anche...