DL RILANCIO. FAI CISL: BENE BONUS LAVORATORI AGRICOLI, GRAZIE ALLA CISL.

ROTA: SIANO RICONOSCIUTE 600 EURO COME A MARZO (DIRE) Roma, 10 mag.“Apprendiamo da indiscrezioni che nel prossimo decreto sara’ riconosciuta, a differenza di quanto previsto nelle prime bozze, l’indennita’ di aprile e maggio anche per i lavoratori agricoli stagionali. È una buona notizia, che accoglie quanto proposto in questi ultimi giorni per non far venire meno un’integrazione al reddito fondamentale per lavoratori che, pur non essendosi mai fermati, hanno maturato poche giornate di lavoro. Peccato che mentre diverse categorie, anche molto piu’ avvantaggiate, riceveranno 600 euro o piu’, agli agricoli sono riservate 500 euro. Apprezziamo lo sforzo del Governo, sappiamo quanto sia difficile in questo momento reperire le risorse necessarie, ma i criteri di equita’ oggi piu’ che mai non possono finire in quarantena. Seguiamo dunque con interesse il lavoro del Governo e chiediamo che qualora ce ne fosse la possibilita’ si arrivi a stanziare 600 euro, come e’ stato per marzo”. Lo afferma il segretario generale della Fai Cisl Onofrio Rota, che aggiunge: “In questi giorni, le sigle di categoria, Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, si sono mosse unitariamente a tutti i livelli, anche regionale e territoriale, per sensibilizzare i parlamentari, le prefetture e i ministri competenti su un’indennita’ che i braccianti stanno invocando a gran voce, ed e’ importante che chi ha garantito il cibo a tutto il Paese, anche in piena emergenza sanitaria, veda riconosciuti i propri sacrifici. Da parte nostra, un sentito ringraziamento va alla Cisl, che e’ stata al fianco della categoria senza risparmiarsi pur di vedere riconosciuto il bonus anche per gli stagionali agricoli: un risultato comunque non scontato e frutto di un lavoro intenso, partecipato e ampiamente condiviso”. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:224
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...