DL DIGNITÀ. LA PIETRA (FDI): NO AUMENTO COSTO BADANTI, TUTELARE FAMIGLIE.

(DIRE) Roma, 21 lug. – “Il decreto dignita’ fara’ aumentare i costi a carico delle famiglie che hanno in casa, una badante oppure una baby sitter. Fratelli d’Italia si battera’ in Parlamento affinche’ il lavoro domestico venga escluso dal rincaro previsto e per la reintroduzione dei voucher per le famiglie”. È quanto dichiarato dal senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra, che continua: “Con questo provvedimento, l’intento del governo di contrastare la precarieta’ rendendo meno vantaggiosi i contratti a termine nel lavoro privato, non ha escluso il lavoro domestico, che vedra’ invece un aumento di tassazione sulle famiglie pari allo 0,5%”. Continua: “Bisogna avere ben presente che, nella maggioranza dei casi, chi assume del personale per lavori domestici lo fa per necessita’: chi ha in casa persone malate o anziani, chi per esigenze di lavoro ha bambini piccoli da accudire. Queste figure sono di aiuto alle famiglie e colmano una mancanza di servizi da parte dello Stato, il quale non prevede per le famiglie agevolazioni specifiche, come ad esempio lo sgravio dei contributi pagati sull’imponibile dei loro redditi personali, ma ad oggi permette di detrarre solo una quota. Inoltre- conclude il senatore- Il mercato del lavoro domestico conta circa 800.000 addetti regolari, ma si stima che ci siano altrettanto addetti non regolari, agevolando cosi’ l’evasione fiscale. Le regole di questo settore andrebbero migliorate per agevolare e andare incontro alle famiglie, nucleo fondamentale della societa’”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...