DISABILITA’. ZINGARETTI: SPORT VEICOLO DI INCLUSIONE SOCIALE.

(DIRE) Roma, 20 mag. – Si conclude oggi la manifestazione “Lo sport dal mio punto di vista” organizzata con il contributo della Regione Lazio, dall’Uici Lazio e dall’Ipab Sant’Alessio, per promuovere la conoscenza e la diffusione dello sport tra i giovani disabili visivi, facilitare i processi di inclusione sociale attraverso lo sport e sensibilizzare la comunita’ alla conoscenza della disabilita’ visiva e delle realta’ che se ne occupano. Sedici le discipline sportive che i ragazzi non vedenti, insieme ai loro compagni di scuola, hanno potuto provare, guidati da grandi campioni dello sport come Daniele Cassioli, medaglia d’oro mondiale di sci nautico, e Veronica Tartaglia, argento nazionale di spada femminile non vedenti. Insieme alle associazioni sportive che lavorano sul territorio, oltre allo sci nautico e alla scherma, sono stati organizzati: arrampicata sportiva, tiro con l’arco, baseball, calcio a cinque, nordic walking, wave walking, idrobike, nuoto, ballo sportivo, yoga, judo, difesa personale, showdown, torball. “Lo sport e’ un grande veicolo di inclusione sociale oltre che occasione pura di divertimento e questa manifestazione, accendendo un faro sulla disabilita’ visiva, e’ un esempio di come il lavoro sinergico di istituzioni e associazioni riesca a promuove occasioni di inclusione rivolte a tutta la comunita’, per costruire una societa’ piu’ sana e integrata”, commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Soddisfazione e’ stata espressa anche dal presidente dell’Uici Lazio, Claudio Cola e dal presidente dell’Ipab Sant’Alessio, Amedeo Piva: “Siamo lieti che alla manifestazione abbiano partecipato anche molte scuole del Lazio, e’ bello vedere ragazzi di ogni eta’ divertirsi insieme, senza che la disabilita’ rappresenti un ostacolo alla voglia di stare insieme”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:13
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...