DIREDONNE. A GROTTAFERRATA (RM) PANCHINA ROSSA E 5 GIORNI DI INCONTRI.

(DIRE) Roma, 22 nov. – Il prossimo 25 novembre la citta’ di Grottaferrata celebrera’ la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, istituita dall’Onu nel dicembre del 1999. Sono numerosi gli appuntamenti che l’Amministrazione comunale grottaferratese sta promuovendo, per lo piu’ presso la Biblioteca comunale “Bruno Martellotta” in viale Dusmet, come pure in altri luoghi simbolo del territorio comunale, che stanno gia’ dando vita a quelli che saranno cinque giorni dedicati all’importante tematica. Cosi’ in un comunicato stampa il Comune. Il cartellone di iniziative intitolato ‘I mille volti della violenza’ si e’, infatti, aperto ieri, 20 novembre, con la proiezione del film ‘Arrivederci Saigon’ di Wilma Labate. Oggi, giovedi’ 22 novembre 2018, alle 16 e’ in programma un convegno dal titolo ‘Quando la famiglia fa male’ durante il quale interverranno la dottoressa Patrizia Pisano, psicologa del Comune di Grottaferrata, responsabile Ufficio di Piano Distretto Rm 6.1; la dottoressa Maria Tinto, psicologa e psicoterapeuta, autrice del libro ‘I bambini non nascono cattivi’.

Domenica 25 novembre, quindi – continua la nota stampa – appuntamenti a tema costelleranno l’intera giornata. Si comincera’ alle 10 sulla scalinata che conduce a Piazzetta Conti e alla sede del palazzo comunale dove saranno esposte le scarpette rosse, simbolo dell’impegno alla lotta contro il femminicidio. Alle 10.30 presso la Biblioteca ‘Bruno Martellotta’ l’associazione ‘L’approdo di Turan’ dara’ vita alla danza per una vita libera dalla violenza intitolata ‘Un cerchio d’amore’. Alle 16.30 in programma la Lectura Dantis del Canto V del Purgatorio a cura della dantista Martina Michelangeli che presentera’ la figura di Pia de’ Tolomei in una riflessione dal titolo Ricorditi di me che son la Pia… che introdurra’ il momento conclusivo con la proiezione del film di Sergio Castellitto ‘Non ti muovere’.

Domenica pomeriggio alle 16 – prosegue la nota stampa – l’installazione da parte del sindaco presso il parco all’esterno della biblioteca comunale, della panchina rossa divenuta anch’essa, dopo l’appello degli Stati Generali delle Donne ai Comuni di tutta Italia, simbolo della comunione di intenti tra istituzioni e societa’ nel contrasto al fenomeno dei femminicidi. “Abbiamo cercato di proporre un cartellone di eventi che rispondesse ai numerosi casi nei quali si annida il cancro della violenza fisica ma spesso anche psicologica sulle donne” dichiara Francesca Rocci, assessore alle Politiche sociali che insieme alla presidente del Consiglio comunale, Francesca Maria Passini e alla responsabile della biblioteca comunale, Rosa Maria Cascella hanno lavorato all’organizzazione della giornata. “Abbiamo voluto dare l’idea attraverso le varie tipologie di riflessione: dal cinema alla letteratura, fino alla danza di come davvero in ogni ambito della societa’ e in ogni epoca si sono annidati il male e la sopraffazione prepotente ma come pure attraverso l’impegno e la cultura questo male ignobile quanto radicato nella societa’ che e’ la violenza sessista possa essere estirpato con sempre maggiore efficacia” concludono Rocci e Passini. “Sono lieto di aderire come sindaco insieme a tutta l’Amministrazione comunale di Grottaferrata alla Giornata contro la violenza sulle donne- dichiara il primo cittadino Luciano Andreotti. “Abbiamo promosso numerose iniziative, su tutti quelle fortemente simboliche delle scarpette rosse, della panchina e della danza, perche’ anche visivamente aiutino a comprendere l’unico messaggio possibile di rifiuto e contrasto di ogni forma di violenza contro le donne e, attraverso la cultura, mezzo di assoluta sensibilizzazione e crescita per tutta la citta’, di promozione per la civilta’ del rispetto, dell’ascolto e del dialogo, importanti una volta di piu’- conclude il sindaco- su tematiche come questa di profondo e grave impatto sociale” .

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:18
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...