D’ANTONA. MATTARELLA: UN RIFORMATORE, UN UOMO DEL DIALOGO.

MEMORIA NON PUÒ ATTENUARE DOLORE, MA TRASMETTE RICHIAMO A UNITÀ (DIRE) Roma, 20 mag.“Massimo D’Antona era studioso di diritto del lavoro, un riformatore, un uomo del dialogo, consapevole della necessita’ di comporre i diversi interessi in campo e favorire cosi’ la crescita economica e civile, preservando la coesione della societa’. I brigatisti lo scelsero come bersaglio della loro delirante strategia omicida proprio perche’ questo impegno di tessitura tra le Istituzioni e le formazioni sociali e’ quanto mai prezioso per irrobustire il tessuto della democrazia”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Nella ricorrenza del vile agguato- aggiunge- desidero unirmi nel ricordo alla moglie Olga, ai familiari, a quanti con Massimo D’Antona hanno condiviso ricerca, passione, lavoro. Ai suoi studenti e a tutti noi ha lasciato insegnamenti che e’ bene rammentare nell’affrontare le grandi trasformazioni del nostro tempo per evitare fratture sociali, in conformita’ alla nostra Costituzione”. “La memoria- dice ancora il capo dello stato- non puo’ attenuare il dolore, ma trasmette un richiamo all’unita’ intorno ai valori piu’ importanti della convivenza. Anche grazie a questa unita’ e ai principi democratici il nostro popolo e’ stato capace di sconfiggere il terrorismo e l’eversione”. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite totali:84
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...