CULTURA. ROMA, DA OBAMA A VASCO: AL MAXXI 200 RITRATTI DI GASTEL.

FINO AL 22 NOVEMBRE, MELANDRI: SONO SCATTI CHE SEDUCONO (DIRE) Roma, 14 set. Un’inedita, avvolgente galleria con oltre duecento ritratti. Un labirinto di volti e pose di personaggi del mondo della cultura, della moda, dello spettacolo, incontrati in quarant’anni di carriera. È la mostra ‘Giovanni Gastel. The people I like’ inaugurata oggi a Roma al Maxxi dalla presidente Giovanna Melandri e da uno dei maestri della fotografia. In questa esposizione, che restera’ aperta fino al 22 novembre, Gastel consacra “il ritratto” opera artistica d’eccellenza. Lo scopo dell’artista e quello di indagare cio’ che va al di la’ delle esteriorita’ cogliendo la complessita’ del soggetto.


“Al centro c’e’ sempre l’anima che traspare dalla posa, dall’espressione del volto e della sua teatralita’- ha detto Gastel– Non sono io a illuminare i soggetti, la luce viene da dentro di loro”. Tra i volti esposti quelli di Barack Obama, Ettore Sottsass, Fiorello, Zucchero, Tiziano Ferro, Vasco Rossi, Roberto Bolle, Bebe Vio, Luciana Littizzetto, Monica Bellucci, Miriam Leone, Mara Venier e tanti altri. Sono ritratti in grande formato, in bianco e nero, mentre nella parte finale della mostra trovano spazio 80 immagini della serie dei ‘colli alti neri’.


“Se la fotografia racchiude l’essenza di un luogo, una persona o un gesto e se la moda e’ sembianza, forma, immaginazione, Giovanni Gastel ci ha viziati con inconfondibili scatti ai quali accostarsi ora con stupore, ora con disincanto- ha detto Melandri– Scorrono nei nostri occhi i volti, le pose, sogni di figure dello star sistem, leader politici o intellettuali incontrati nelle diverse stagioni della nostra epoca pre e post digitale. La seduzione che emanano e’ particolarmente rara.
Grazie al tratto poetico di Gastel”.

Visite: 114

Potrebbero interessarti anche...