CORONAVIRUS. REZZA: REINFEZIONI SONO CASI ECCEZIONALI.

(DIRE) Roma, 7 apr. – “In casi eccezionali che derogano dalla regola ci possono essere delle reinfezioni, ma sono casi eccezionali. Per esempio ancora non sappiamo se una persona a lungo positiva sia ancora contagiosa. Ma nella maggior parte dei casi, dopo 14 giorni, la persona puo’ essere rimessa tranquillamente in societa'”. Lo dice Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Iss, in conferenza sul coronavirus.  Qualsiasi decisione sulla fase 2 “sia improntata alla massima cautela”. Lo dice Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Iss, in conferenza sul coronavirus.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:73
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...