CORONAVIRUS. FORNARO: NUOVO CONTRATTO SOCIALE NON ANTIPOLITICA CONFINDUSTRIALE.

SBAGLIA CHI PENSA CHE USCITA CRISI PASSI DA ARRETRAMENTO DIRITTI (DIRE) Roma, 31 mag. “Mentre il Governatore della Banca D’Italia Visco con grande lungimiranza propone un nuovo contratto sociale, il nuovo Presidente di Confindustria Bonomi, sta riproponendo temi e pregiudizi contro la politica e il Parlamento che non si sentivano piu’ da anni dagli industriali italiani. Sbaglia di grosso chi pensa che la via d’uscita della crisi passi da un arretramento dei diritti e da una marginalizzazione dei sindacati e della politica. La via maestra da seguire e’ invece quella di investimenti straordinari per costruire un modello di sviluppo sostenibile, con una lotta contro le diseguaglianze e lo svilimento del lavoro. Bisogna guardare avanti con coraggio e le imprese possono e devono fare la loro parte, rigettando gli sterili anatemi contro la politica e il Parlamento”. Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali, Federico Fornaro per il quale, insomma, “l’Italia ha bisogno di un nuovo contratto sociale, non di antipolitica di marca confindustriale”.

Agenzia DiRE  www.direr.it

Visite: 129

Potrebbero interessarti anche...