CORONAVIRUS. CARFAGNA: STRATEGIA PER RIPARTENZA O RISCHIO COLLASSO ECONOMIA.

(DIRE) Roma, 6 apr. – “Se si vuole ripartire prima che l’economia nazionale collassi c’e’ solo una strategia, che non e’ ne’ la chiusura infinita ne’ la riapertura incondizionata. Occorre un adattamento pragmatico e puntuale alla nuova normalita’ dei prossimi mesi, se non anni. Anzitutto, bisogna che Oms e autorita’ sanitarie diano certezza sull’efficacia – e che a questo segua un’ampia disponibilita’ – dei test sierologici. Quando sara’ certo che chi ha contratto il Covid19 e’ immune da un nuovo contagio e i test forniranno risultati totalmente attendibili, allora andranno messi a disposizione di aziende e lavoratori cosi’ da verificare chi puo’ riprendere l’attivita’. Serviranno anche per individuare chi va invece ancora protetto. Le imprese vanno aiutate a rispettare le misure di sicurezza e contenimento del contagio nei luoghi di lavoro: mascherine, gel e protezione occhi a disposizione di tutti; disinfezione ogni 2 ore dei mezzi pubblici; messa a norma e sanificazione quotidiana degli ambienti di lavoro; garanzia delle linee di credito; rateizzazione delle imposte e dei contributi secondo scadenza fissate e note in anticipo. Strumenti e regole certe per conciliare lavoro e prosecuzione di lotta al virus. Illudersi che il Covid19 ci lasci un bel giorno, come per magia, rischia nel frattempo di distruggere la seconda economia produttrice d’Europa. Non possiamo trasformare l’Italia in una societa’ di sussidiati statali, il tutto peraltro finanziato con il debito pubblico, come evoca il redivivo Beppe Grillo”. Cosi’ Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:65
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...