CORONAVIRUS. APPELLO EDITORI INDIPENDENTI: 300 MLN PER SOSTEGNO MONDO LIBRO.

SERVE INTERVENTO PER RIAVVIARE SETTORE. GRAZIE A FEDERCULTURE” (DIRE) Roma, 17 mar. L’Associazione degli editori indipendenti (Adei) ha lanciato un appello a tutti i rappresentanti del mondo della cultura di unirsi per richiedere ai ministeri della Cultura, dell’Economia e dello Sviluppo economico, un intervento economico per sostenere le gravi perdite attuali a causa dell’emergenza coronavirus. “Il comparto del libro ha un indotto pari a cinque volte la sola vendita di libri, indotto che vale almeno 6/8 miliardi di euro– ha spiegato il presidente di Adei, Marco Zapparoli– e necessita di un sostegno che andra’ erogato in modo equo, progressivo, attraverso filtri adeguati, per evitare di deprimerne la parte piu’ fragile, spesso la piu’ innovativa. E’ indispensabile dar vita al piu’ presto a un tavolo di cui facciano parte tutte le associazioni di rappresentanza del mondo del libro, per richiedere un intervento economico in grado di fornire risorse per sostenere le gravi perdite attuali, ma anche per riavviare il settore quando si riemergera’ da questo drammatico periodo”.

Secondo Zapparoli “seguendo quanto stanziato per cinema e musica, occorre un intervento straordinario complessivo – tra tax credit, incentivi e interventi diretti – non inferiore a 300 milioni di euro. Le Associazioni del comparto cultura dovrebbero approfittare di questo periodo per progettare una strategia comune, nonche’ una campagna diretta di sostegno della domanda. A questo proposito, non possiamo che ringraziare Federculture, che si batte e si battera’ per far si’ che questo accada, anche promuovendo il processo di coesione tra i soggetti del comparto cultura. Chiediamo pertanto fin d’ora alla Rai, in quanto ente pubblico, di sostenere a tempo debito con campagne pubblicitarie gratuite di qualita’ e impatto la promozione del libro e della lettura e – in modo sinergico e estremamente produttivo – per la promozione di tutti i consumi del comparto cultura, per un suo indispensabile rilancio”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 88

Potrebbero interessarti anche...