CORONAVIRUS. A VITERBO 15 NUOVI POSITIVI E UN 83ENNE DECEDUTO.

(DIRE) Roma, 26 mar. – Non ce l’ha fatta l’uomo di 83 anni di Capranica ricoverato da qualche giorno nel reparto di Malattie infettive di Belcolle. Il suo quadro clinico gia’ fortemente compromesso e’ stato aggravato dall’insorgenza del Coronavirus e a nulla sono valsi gli sforzi dei sanitari, l’uomo e’ deceduto stamani lontano dai suoi cari. Sale, purtroppo, a 4 il numero di pazienti deceduti positivi al Coronavirus e residenti nella Provincia di Viterbo. Sono 15, inoltre, i nuovi casi accertati di positivita’ al COVID-19, comunicati oggi dal Policlinico Gemelli alla Asl di Viterbo: 14 stanno trascorrendo la convalescenza presso la propria abitazione, 1 e’ ricoverato all’ospedale Belcolle. I pazienti, tutti in isolamento domiciliare fiduciario o in ricovero gia’ da qualche giorno, sono residenti nei seguenti comuni: 6 a Viterbo, 3 a Tuscania, 2 a Vignanello, 1 a Montefiascone, 1 a Oriolo Romano, 1 a Grotte di Castro e 1 a San Lorenzo Nuovo. Preoccupa il caso di un vigile del fuoco, residente a Montefiascone ed in forza alla compagnia di Viterbo, risultato contagiato. La squadra di riferimento e’ stata messa in quarantena e sottoposta alle indagini sanitarie di rito. Voci che si rincorrono parlano di un altro caso all’interno della stessa caserma che sara’ sottoposta a sanificazione nelle prossime ore. Il Team operativo Coronavirus, come di consueto, sta accertando e mappando i collegamenti tra i nuovi casi e quelli gia’ noti. In totale, alle ore 12 di questa mattina, i casi accertati positivi al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 176, piu’ i 5 casi accertati in strutture extra Asl e gia’ noti. Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 131 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 32 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 1 nel reparto di medicina COVID, 5 sono ricoverate in Terapia intensiva, 3 all’ospedale Spallanzani e 4 sono le persone decedute. La Asl comunica, infine, che tutti gli operatori sanitari dell’ospedale Andosilla di Civita Castellana, sottoposti a tampone nei giorni scorsi, a seguito di un contatto con un paziente risultato successivamente positivo al Coronavirus, sono risultati negativi.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 82