CONSIGLIO SUI RIFIUTI. CIACCIARELLI (CAMBIAMO!): “SITUAZIONE EMERGENZIALE, MANCA UNA PROGRAMMAZIONE. COLPA DI ZINGARETTI CHE, ORMAI, NON SI VEDE PIÙ.”

“Il Consiglio regionale del Lazio si è riunito ieri per la seduta dedicata al tema dell’emergenza rifiuti nella Regione, chiesta dai gruppi consiliari di Centrodestra. Il perché è sotto gli occhi di tutti: la situazione è diventata intollerabile, serve un intervento chiaro e deciso. Vogliamo capire quali saranno le scelte della maggioranza sul piano rifiuti, non più rinviabile, dal momento che Roma è invasa dalla sporcizia e lo smaltimento della stessa viene delegato sempre alle province. In base al principio di sussidiarietà, la Regione ha l’obbligo di intervenire di fronte alla incapacità dell’amministrazione capitolina, firmata Virginia Raggi. Abbiamo inventato il ‘modello Lazio’: per non trovare una soluzione al problema, facciamo lo scarica barile tra le amministrazioni. La responsabilità del problema rifiuti è del presidente della Regione, di colui che dovrebbe sedere in Consiglio, ma che non c’è mai. Manca  una programmazione, c’è una gestione che costa milioni di euro per portare altrove i nostri rifiuti, che poi generano anche ricchezza. I rifiuti devono essere gestiti lì dove vengono prodotti. È il momento di compiere scelte chiare e coraggiose per il futuro delle prossime generazioni.”

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli, Cambiamo!
Visite: 216

Potrebbero interessarti anche...