CLIMA. DI MAIO: USCIRE DA METALITA’ RETROGRADA, NO A COMPROMESSI.

(DIRE) Roma, 15 mar. – “Oggi e’ una giornata importante per il nostro pianeta. In 1300 citta’ in tutto il mondo i cittadini scendono in piazza per chiedere, a gran voce e pacificamente, che i governi si attivino per contrastare il cambiamento climatico”. Lo scrive su Facebook il vice premier Luigi Di Maio, che continua: “È arrivato il momento di uscire da una mentalita’ retrograda, la scusa perfetta per tenere in piedi un sistema economico che avvantaggiava una ristretta minoranza e che ci ha imposto una convinzione assurda: essere costretti a scegliere tra l’ambiente, e quindi la nostra salute e quella dei nostri figli, e il lavoro, cioe’ il sostentamento nostro e della nostra famiglia. Quello era un modello fallimentare che noi vogliamo superare! Un modello in cui vincevano pochi, ma i danni li subivamo tutti: danni alla salute, ai territori in cui siamo nati, all’aria che respiriamo, all’acqua che beviamo e ai prodotti della terra di cui ci nutriamo”. Conclude il vice premier: “Il cambiamento culturale che dobbiamo raggiungere e’ comprendere che sull’ambiente non ci sono vincitori, ne’ vinti: qui o vinciamo tutti, o perdiamo tutti. Noi ci siamo per ascoltarvi e agire tutti insieme. Perche’ l’ambiente e’ di tutti e sul clima non ci devono essere compromessi! #FridayForFuture”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:25
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...