CIVITAVECCHIA, CONFINTESA METALMECCANICI ADERISCE ALLA PROTESTA DI PORTUALI E DIPENDENTI ENEL. D’UVA: “GOVERNO E REGIONE INTERVENGANO”.

A Civitavecchia, sul molo Vespucci è iniziata la protesta dei lavoratori portuali, cui si sono immediatamente aggiunti gli operai dell’ENEL.
La federazione Metalmeccanici di Confintesa, in solidarietà con i manifestanti, ha subito dichiarato di aderire alle dimostrazioni.
Le parole di Giustino D’Uva, segretario generale: “A Civitavecchia la situazione occupazionale si sta facendo drammatica: il porto sta morendo per la mancanza di merci ed approdi ed i portuali sono flagellati; l’Enel, dal canto suo, specula sul territorio ma non dà niente in cambio, avendo già annunciato il taglio della metà dei dipendenti.
Per questo, al fianco degli operai che si sono già uniti alla protesta, da oggi anche noi scenderemo in piazza per far sentire la nostra voce. È tempo che governo e regione intervengano per evitare che il porto e la di Civitavecchia, snodo cruciale del Tirreno, muoia sotto i colpi devastanti del precariato e della disoccupazione”.
CONFINTESA Metalmeccanici
Segretario Generale: Giustino D’Uva
Corso Vittorio Emanuele II, 326 Roma
email: metalmeccanici@confintesa.it
pec: confintesa.metalmeccanici@pec.it
Visite: 36