«Città Medievali», il folklore spagnolo in Ciociaria.

foto di repertorio 2019 Villa di Traiano

La 40ma edizione della rassegna di musica classica continua con un grande successo.

Doppio spettacolo agli Altipiani e a Paliano. Torna il grande violinista Palomares E mercoledì c’è il Barbiere di Siviglia

ALTIPIANI/PALIANO -11 AGO – Il giorno del folklore spagnolo, martedì 11 agosto, con due appuntamenti di altissimo livello agli Altipiani di Arcinazzo e Paliano per il 40 festival delle Città Medievali di musica classica. Alla Villa di Traiano della stazione montana attesa esibizione della danzatrice Estefania Bravo, di Javier Llanes alla chitarra e del grande violinista Joaqin Palomares, artista già noto al pubblico della kermesse promossa dall’associazione Ernico-Simbruina.

                                     foto di repertorio 2019 Villa di Traiano

In programma brani di grande impatto, con la serenata e impresiones de Espagna di Malats, la danza Espanolas di Graados e la Romanza andalusa di De Sarasate. La replica stasera (ore 21.15) a Paliano, in Piazza Marcantonio Colonna, organizzata grazie al sostegno della Bcc di Paliano. E per domani (mercoledì 12), sempre alla Villa di Traiano degli Altipiani di Arcinazzo, c’è un altro concerto di assoluto rilievo con il Barbiere di Siviglia eseguito in forma di concerto. Maestro concertatore Diego Moccia, mezzosoprano Giulia Moretti, tenore Alessandro Pirozzi. Uno spettacolo che conferma, ancora una volta, l’alto livello della rassegna musicale, una delle più longeve e prestigiose dell’intera regione Lazio. Il festival delle Città Medievali si concluderà il 19 settembre a Fumone, dopo venticinque concerti tra gli Altipiani di Arcinazzo, Arcinazzo Romano, Fiuggi, Filettino e Paliano.

Visite: 184