Cisl Medici Lazio su aggressione a Bordighera.

Luciano Cifaldi

Paziente picchia medico presso il punto di primo intervento dell’ospedale di Bordighera. 

Immediata la solidarietà del consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Imperia che dichiara come sia inaccettabile che il professionista sanitario, su cui si fonda uno dei servizi fondamentali di un paese che vuol dirsi civile si trovi a dover fare i conti con episodi di questo genere.

“Come Cisl Medici – dichiarano segretario della Cisl medici Lazio e Benedetto Magliozzi segretario della Cisl medici di Roma Capitale/Rieti – abbiamo dato fondo a quasi tutta la conoscenza degli aggettivi per esprimere i nostri sentimenti a fronte di queste azioni criminali. Abbiamo quasi esaurito lo spazio sulla nostra pagina facebook della Cisl medici Lazio che è ormai strapiena delle copie delle lettere indirizzate alle varie Autorità istituzionali e politiche per sollecitarle a prendere decisioni atte a tutelare i camici bianchi. A Roma si direbbe che stanno traccheggiando ovvero mandarla per le lunghe: non si spiega altrimenti l’incapacità della politica a dare una risposta concreta per colpire questo fenomeno aggressivo nei confronti dei medici e degli altri operatori sanitari. Per quanto ci riguarda noi continueremo a rompere le scatole in questa battaglia per la civiltà” conclude il comunicato della Cisl Medici. 

Visite: 142