CIACCIARELLI AL SANTA SCOLASTICA. “DOPO LA MIA INTERROGAZIONE A ZINGARETTI NULLA E’ CAMBIATO. IL PRESIDENTE SMETTA DI PENSARE SOLO ALLA CAMPAGNA ELETTORALE E LAVORI PER LA SANITA’ LAZIALE.”

“A distanza di 11 giorni dalla mia interrogazione a Zingaretti, protocollata in data 9 maggio nulla è cambiato.  Oggi è il di  20 maggio e la situazione al reparto ostetricia del Santa Scolastica di Cassino è sempre la stessa.  C’è penuria di personale,  i macchinari per le visite sono assai datati e malfunzionanti, ma soprattutto è in netto calo la natalità presso il nosocomio di Cassino a causa dei disservizi presenti. Sono dalla parte del personale medico, che, in condizioni difficili, fa di tutto per migliorare la qualità dell’offerta sanitaria, ma diventa difficile operare in questa situazione di estrema emergenza. Mi sono recato personalmente in reparto, ho avuto modo di parlare con il direttore sanitario dell’ospedale il quale mi ha assicurato di poter trovare una soluzione. Io sono in attesa, ma tra qualche giorno andrò di nuovo a verificare la situazione. Le nostre mamme vanno tutelate, soprattutto in una fase importante della vita come quella del parto, ed ora come ora  non possono scegliere l’ospedale di Cassino dove non è garantita l’efficienza del servizio erogato, non certo per colpa degli operatori sanitari. È Zingaretti che deve porre rimedio, ormai è impegnato esclusivamente nella campagna elettorale ed ha dimenticato la sanità laziale. Visiterò anche i nosocomi di Sora e Frosinone, e continuerò a battermi sempre per la sanità, tema caro a tutti noi.”

Così, in una nota, il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli (FI).

Visite totali:35
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...