Cassino, servizio tributi fermo. Valente (Lega): Salera responsabile del disastro.

IL SERVIZIO TRIBUTI FERMO AL PALO, LAVORATORI LICENZIATI E RISCHIO DANNO ERARIALE PER IL COMUNE

VALENTE (LEGA): “IL SINDACO SALERA ACCELERI SUL BANDO E SI PRENDA LE RESPONSABILITA’”

Ad oggi non è prevalso nemmeno il buonsenso per l’affidamento provvisorio del servizio di riscossione dei tributi a Cassino, conclusosi il 31 Ottobre scorso. C’è prescrizione per l’annualità 2014, se questo dovesse verificarsi, il Sindaco nonché assessore ai tributi sarà il responsabile del danno erariale, per una faccenda gestita male”. E’ questa la denuncia del Coordinatore della Lega Cassino Gianni Valente sul caos riscossione tributi che si sta verificando nella Città Martire. L’Andreani non ha ottenuto la proroga, il bando è scaduto lo scorso 30 Settembre e il 12 Novembre i lavoratori sono stati licenziati: “Nel frattempo – sottolinea Valente – l’amministrazione comunale si è contraddistinta per una lentezza che porterà ripercussioni negative per la città. Il nuovo bando non è stato pubblicato ma soltanto inviato alla stazione appaltante dopo un lungo tira e molla sulla clausola di salvaguardia dei dipendenti, inserita solo su pressione dei sindacati e delle forze di opposizione in consiglio comunale. Si prevedono dunque tempi lunghi per l’affidamento visto il percorso che il bando dovrà effettuare pronunciamento della commissione. Nel frattempo il servizio è senza un gestore, i lavoratori hanno perso l’impiego e si annuncia un mancato incasso da parte del Comune con conseguente probabile danno erariale. Il sindaco Salera e l’amministrazione ne saranno responsabili”.

Visite: 764

Potrebbero interessarti anche...