–BOCCIA: A RISCHIO CREDIBILITÀ, NO IDEOLOGIA SU TAV E TAP.

(DIRE) Roma, 23 mag. – Sulle infrastrutture non si deve tornare indietro. Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia sottolinea che “le opere infrastrutturali sono la precondizione per costruire una societa’ inclusiva e ridurre i divari”. Aprendo l’assemblea 2018 avverte che “occorre superare il blocco ideologico”. Le infrastrutture rappresentano “una centralita’ che rischiamo di perdere irrimediabilmente rimettendo in discussione le scelte strategiche per il nostro futuro, a partire dal terzo valico, dalla Tav e dal Tap, condannando cosi’ il nostro paese con i suoi cittadini e le sue impresa a una posizione di marginalita’ e isolamento e a una enorme perdita di credibilita’. Se passa l’idea- sottolinea Boccia- che ad ogni cambio di maggioranza politica si torna indietro su scelte strategiche e’ la nostra credibilita’ che mettiamo in discussione. Le infrastrutture- conclude- sono uno dei fattori di investimento per la crescita dell’Italia ma sono anche parte di un grandissimo progetto europeo”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 55