BERNINI: COMPROMESSO SULLA TAV E’ QUIETE CHE PRECEDE LA TEMPESTA.

(DIRE) Roma, 10 mar. – “La tregua M5S-Lega sulla Tav somiglia molto a una quiete forzata che precede la tempesta. Governare significa scegliere, non rinviare, e il tempo dei rinvii sta per finire. Da ora alle Europee ci saranno infatti diversi passaggi politici complicati per la maggioranza, tra legittima difesa e caso Diciotti, salario minimo e decreto sblocca-cantieri, passando per il voto in Basilicata. Ma il momento cruciale sara’ la presentazione del Def ad aprile, sul quale non sono ammesse furbate: il governo dovra’ ammettere, nero su bianco, di aver sbagliato i conti e sara’ difficile trovare altri escamotage per mascherare il fallimento del contratto che tiene in piedi la maggioranza. Il Def dovra’ contenere obbligatoriamente sia il quadro tendenziale di finanza pubblica, sia il quadro programmatico, che saranno entrambi, purtroppo, drammatici. Si avvicina, insomma, la resa dei conti, e non bastera’ l’ennesimo compromesso al ribasso a salvare, capra, cavoli e poltrone”. Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite:32

Potrebbero interessarti anche...