Beatrice Lorenzin scarica Renzi e sceglie il Pd: “Il nemico è Salvini, un errore la scissione”.

Rifiutata la corte del senatore fiorentino, Lorenzin sceglie di aderire al Pd: “La scelta naturale per il mio percorso”.

ROMA – “Io sono stata ministra con Enrico Letta e Paolo Gentiloni, mi sono trovata in sintonia con Dario Franceschini. E ho capito che in questo momento, nel Pd, si apre uno spazio enorme per chi vuole rappresentare un’area di centro, moderata e riformista. C’è bisogno di una grande casa politica per combattere alla pari con il vero avversario di tutti noi che è Matteo Salvini e il concetto di democrazia illiberale che porta avanti”. Così Beatrice Lorenzin annuncia, in un’intervista a Repubblica, la scelta di aderire al Partito Democratico dopo aver rifiutato la corte di Matteo Renzi.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:15
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...