Augurio al nuovo sindaco di Anagni e comunicato sul PAT di Anagni.

Un taglio alla salute

Anagni e gli anagnini hanno scelto il proprio sindaco: l’avvocato Daniele Natalia al quale auguro di amministrare al meglio la nostra città. Vorrei ricordare che, da opposizione responsabile ma ferma nella tutela di tutti gli anagnini, tante sfide ci attendono affinché la nostra città torni ai fasti che merita. Detto ciò vorrei porre l’accento su quanto accaduto ieri, con la delibera della ASL Fr n°1363 del 25/06/18 si chiude definitivamente un ciclo. Infatti dal 15 luglio il primo soccorso dell’ex ospedale di anagni verrà chiuso e sostituito con il PAT (presidio ambulatoriale territoriale).

Ricordo che il PAT altro non è che un ambulatorio gestito dai medici di medicina generale (di famiglia per capirci) che dovranno assicurare la gestione dei codici bianchi e verdi.

Considerando che questo è un ulteriore passo verso l’irreversibile chiusura del nostro nosocomio, sarebbe ora di far sentire la voce di Anagni e battere i pugni su qualche scrivania. Il neo Sindaco, qualche giorno fa, ha dichiarato che farà tutto il possibile per far ripartire il PS. Ecco questa è l’occasione giusta. Oltre ad andare doverosamente a protestare a Frosinone, sarebbe auspicabile che, a stretto giro, il nostro Sindaco indicesse un’assemblea pubblica invitando il Direttore Sanitario della Asl (dott D’Ambrosio) affinché spiegasse perché si continuasse a declassare la nostra struttura, togliendo servizi fondamentali ai cittadini, e qual è il futuro che ci aspetta. E che lo venisse a dire a tutti i cittadini. Io per difendere il diritto alla salute ci sono ma ora tocca al nuovo Sindaco far sentire forte la voce dei cittadini di Anagni.

Spero vivamente che questa prima importantissima battaglia sia di buon auspicio per la nuova squadra che amministrerà Anagni.

Fernando Fioramonti

portavoce m5s in consiglio comunale di Anagni

Visite: 39

Potrebbero interessarti anche...