*ARPINO – IAFRATE: ‘IN COMUNE SOLO PROROGHE’*.

‘Se si eccettua la gara per il trasporto scolastico che è stata effettuata e magari se ne comprendono le ragioni, per il resto al Comune di Arpino vige la regola delle proroghe’.
Lo sostiene il capogruppo consiliare di Forza Italia, Mauro Iafrate, che aggiunge: ‘Sorvolando sulla questione della refezione scolastica mai avviata per esclusiva responsabilità dell’amministrazione comunale, non si può fare a meno di notare come anche l’appalto per la raccolta differenziata sia in fase di proroga come stabilito dalla giunta lo scorso febbraio. Solo che il termine ultimo per la prosecuzione del servizio, con la scusa di altre iniziative in corso d’opera e dall’esito incerto, è fissato al 30 novembre prossimo. E siccome – fa notare Iafrate – a due settimane dalla scadenza non si scorgono atti relativi alla gara di appalto per il fondamentale servizio, è molto probabile se non certo il ricorso ad ulteriore proroga. L’ennesima dimostrazione – attacca il consigliere di minoranza – della totale incapacità amministrativa della maggioranza di procedere nella normalità. Stessa cosa è capitata con l’asilo nido, anche questo in proroga, così come era in proroga la stessa mensa scolastica prima che la nuova dirigente rispedisse al mittente il ‘piatto’ già confenzionato. Si badi bene – sottolinea Iafrate – di ogni servizio si conosceva la scadenza da anni. Eppure è tutta una proroga. Evidentemente la sconclusionata amministrazione civica non è in grado di governare il paese’.
Mauro Iafrate conclude con un monito e un suggerimento: ‘Sulla questione dei rifiuti vigileremo con attenzione, anche rispetto alla mancata diminuzione della Tari nonostante da sette anni si attesti intorno al 60 per cento. Poi sarebbe opportuno che il capitolato di appalto per la differenziata comprenda a carico di chi un giorno se lo aggiudicherà, anche il servizio di spazzamento e lavaggio strade, proprio quello che agli arpinati sta costando solo quest’anno 147mila euro senza che lo ricevano in cambio’.
Detto ciò, ci piacerebbe conoscere anche il parere dell’attuale Assessore all’ambiente, , visto che da circa 18 mesi l’amministrazione  Rea, ha legittimamente rivinto le elezioni per espletare il suo secondo mandato, ma dal nuovo assessore ancora non abbiamo avuto il piacere di ascoltare o vedere iniziative in merito al proprio assessorato.
Ufficio stampa
Visite: 122

Potrebbero interessarti anche...