ARPINO, ADEGUAMENTO SISMICO.SOLO UN MIRAGGIO. NESSUN FINANZIAMENTO. QUADRINI:”AMMINISTRAZIONE INCAPACE”.

“Ad Arpino l’amministrazione attuale a guida Rea continua a dimostrarsi indifferente alle problematiche del paese e lontana dalle reali esigenze che i cittadini reclamano, non per ultimo mostrandosi incapace di ottenere finanziamenti per la messa in sicurezza sismica e le adeguate verifiche degli edifici scolastici, che in un territorio ad alto rischio come il nostro sono indispensabili”.-dichiara il consigliere comunale di opposizione Gianluca Quadrini.
Il riferimento è alla graduatoria, dei soli comuni del Lazio, relativa ai finanziamenti in favore di Enti Locali per le verifiche di vulnerabilità sismica e progettazione di eventuali interventi di adeguamento antisismico, anche di edifici scolastici, nella quale non compare il nome di Arpino. Nella stessa graduatoria sono presenti anche i Comuni che non sono stati ammessi al finanziamento. E neanche qui troviamo Arpino. “Ridurre il rischio sismico con la messa in sicurezza degli edifici presenti sul territorio comunale e in primis delle strutture scolastiche è una delle priorità di chi amministra, perché la sicurezza e la vita delle persone vanno tutelate più di ogni cosa. Ma ad Arpino anche la sicurezza sismica, oggi più attuale ed urgente che mai, diventa un miraggio.Restare fuori dalla graduatoria dei comuni relativa ai finanziamenti in favore di enti locali per le verifiche di vulnerabilità sismica significa perdere un’occasione importante e questo è davvero grave. Sarebbe stata altresì un’opportunità di guadagno per le imprese del territorio che così non verranno coinvolte nei lavori da attuare sulle strutture beneficiarie del finanziamento”.
Ricordiamo che i finanziamenti, previsti dal nostro governo, sono erogati quota parte dal Dipartimento Casa Italia e quota parte dal Ministero dell’Istruzione. Una parte pari al 20 per cento dei fondi Miur sono destinati alle 4 regioni del Centro Italia colpite dal sisma.
I Comuni del Lazio ammessi sono in totale 222, per circa 25 milioni di euro.
A) 37 Comuni sono stati finanziati con risorse del Dipartimento Casa Italia per oltre 3,5 milioni di euro;
B) 85 Comuni rientrano nella riserva del 20 per cento dei fondi Miur destinati ai Comuni in zone colpite dal sisma, per oltre 4,5 milioni di euro;
C) 100 Comuni sono stati finanziati con risorse Miur per un oltre 16,5 milioni di euro.
Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Consigliere comunale
Visite totali:24
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...