Aquino: Un mezzo di trasporto per i diversamente abili ed anziani presto in dotazione al Comune di Aquino.

Doblò con allestimento pedana0001Grazie all’adesione ad un Progetto di Mobilità Garantita, il Comune di Aquino potrà dotarsi, a titolo gratuito, di un mezzo di trasporto che verrà destinato e messo a disposizione dei servizi di assistenza sociale e delle associazioni di settore per il trasporto e gli spostamenti delle persone diversamente abili e di quelle che hanno problemi di deambulazione.

La Giunta Comunale del Sindaco Libero Mazzaroppi, su proposta dell’Assessore Federica Di Sotto, che si occupa delle politiche della disabilità, ha approvato una delibera ed uno schema di convenzione che favorisce, nell’ottica di un rapporto con l’Azienda PMG, la possibilità di assicurare, alle persone non autosufficienti, ma anche agli anziani, una migliore e più efficace mobilità.

Attraverso un contributo di solidarietà, le aziende del territorio, gli operatori commerciali sia del privato che pubblico, che nei prossimi giorni verranno contattati dai funzionari responsabili, saranno partecipi dell’iniziativa, unitamente ad altri soggetti interessati che, in maniera del tutto volontaria, vorranno aderirvi.

Il mezzo che verrà messo a disposizione del Comune della Città di San Tommaso è un Doblò Fiat, dotato di pedana disabili posizionata nella parte posteriore.

Il Sindaco Libero Mazzaroppi, in riferimento all’iniziativa che, oltre al Comune di Aquino, ha proposto e fatto deliberare anche dai Sindaci dei Comuni facenti parte dell’Unione Cinquecittà, ove ricopre il ruolo di Presidente, ha dichiarato:

spero, anzi sono certo, che questo partenariato pubblico-privato, centrerà gli obiettivi prefissati e darà buoni frutti.

Tale iniziativa, una volta resa concreta, ci consentirà di supportare, in maniera valida, le Associazioni territoriali impegnate in campo sociale e nell’assistenza volta a mantenere sani percorsi di integrazione e di autonomia rispetto ai molteplici aspetti ed alle problematiche del vivere quotidiano che sono costrette ad affrontare le persone diversamente abili, non autosufficienti e non più giovani.

Contiamo molto sulla collaborazione dei nostri concittadini, delle imprese e delle attività del territorio che hanno, sempre, dimostrato sensibilità ed attenzione ai temi sani che si sviluppano su territorio.

Visite: 27