APPUNTAMENTO AL PALAYAMAMAY PER SORA.

La 9a giornata di SuperLega mette in calendario per la Biosì Indexa Sora l’appuntamento al PalaYamamay con la Revivre Milano di coach Andrea Giani.
Domenica 26 novembre dunque, alle ore 18.00 la sfida contro la squadra che l’ha fatta esordire in questa stagione e contro la quale Sora ha un riscatto da prendersi, una rivincita a campi inversi dopo non essere riuscita lo scorso 4 ottobre al PalaSport “Città di Fronsinone” a staccare il pass per gli Ottavi di Finale della Del Monte Coppa Italia, turno che poi ha reso Milano vittima della Calzedonia Verona.

Il campionato invece ha visto in prima battuta i meneghini impegnati e protagonisti, con l’esordio vincente al tie break a Trento e il derby casalingo con Monza conquistato a punteggio pieno. Fase discendente dalla terza alla sesta giornata, durante le quali Piano e compagni hanno ceduto il passo, restando a mani vuote, a Civitanova, Perugia, Ravenna e Piacenza, tornando invece alla vittoria in casa contro Vibo Valentia nella settima di cartello. A determinare l’andamento sicuramente anche la situazione infermeria con la guida tecnica che però ha recuperato a tempo pieno il libero Fabio Fanuli dopo l’infortunio di Perugia, utilizzandolo in fase di ricezione in alternanza con Alessandro Piccinelli domenica scorsa. La Revivre però arriva a questo match dopo aver lottato senza mai arrendersi PalaPanini dove ha strappato un prezioso punto all’Azimut Modena. Il pensiero di espugnare il caldissimo campo gialloblu ha sfiorato più di una volta la mente della formazione meneghina e dunque, accanto al punto riportato a casa, un pizzico di amaro in bocca è rimasto assieme però alla carica che una prestazione del genere può portare. Con questo risultato Milano è salita sull’ottavo gradino della classifica staccando di una lunghezza Vibo Valentia e Latina.
A dimostrare il valore del sestetto di mister Giangio, il suo opposto olandese Nimie Abdel-Aziz, attualmente in vetta alla statistiche di rendimento della Lega Pallavolo Serie A con numeri davvero importanti: in 8 gare infatti, e 33 set disputati, 205 sono i punti totali che ha messo a segno (con una media di 6,21 pt/set) di cui 31 ace, record assoluto anche questo con il secondo della classifica, Nelli di Padova, a quota 21, e 14 muri.

Al PalaYamamay i bianconeri troveranno una novità nel team locale rispetto a quello conosciuto a Frosinone, un rinforzo nel reparto dei palleggiatori: è arrivato direttamente da Porto Rico e aggregato al suo nuovo club proprio in questi giorni, il classe ’82 Angel Javier Perez Rivera. Per il resto la rivoluzione in casa Revivre rispetto alla passata stagione, Sora ha già avuto modo di testarla sia con il cambio della guida tecnica che nel sestetto in campo che può vantare atleti del calibro dei centrali Piano e Averill, o degli schiacciatori Klikenberg, Cebulj, e Schott, oltre ovviamente all’opposto Abdel-Aziz.

In casa BioSì Indexa Sora ancora non è stato possibile fare conti classifica e gioire per una vittoria, ma a non far perdere d’animo i ragazzi e a non far preoccupare club e staff tecnico, sono i passi avanti che il gioco volsco continua a far registrare. La squadra di coach Barbiero infatti è in costante crescita, sa bene analizzarsi e dunque capire quali attualmente sono i suoi punti di debolezza e di forza, e con la coscienza dei propri mezzi e delle proprie possibilità, riesce a portare avanti il lavoro con grande testa, come conferma il palleggiatore Federico Marrazzo:

“È scontato dire che anche contro Milano sarà una partita impegnativa perché in questo campionato di SuperLega lo sono tutte. Cercheremo ovviamente di portare a casa il massimo risultato possibile e per farlo metteremo in campo quel cinismo in più che finora ci è mancato soprattutto nelle chiusure set. Il fatto rilevante ora è che ci siamo con la testa, stiamo lavorando tanto e bene in palestra e sicuramente la nostra mentalità ci aiuterà, per cui ne sono certo che siamo destinati a fare risultato. Non sono io che lo dico, ma è la palestra a parlare chiaro, lavorando bene tutti i giorni si arriva ai risultati. Anche se saremo a Milano, mi aspetto un avversario diverso da quello che abbiamo affrontato in Coppa Italia causa gli infortuni che hanno dovuto fronteggiare, anche se più di qualche atleta è rientrato. Il maggiore terminale offensivo sarà l’opposto, ma noi combatteremo per il nostro obiettivo”.

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora

www.argosvolley.it

Visite: 50