Anche la Scuba Frosinone vara la didattica a distanza.

Lo sport italiano, come molte altre attività, dovrà restare fermo almeno fino al 3 Aprile per tentare di bloccare la diffusione del virus Covid-19 ma la Scuola Basket Frosinone non ha intenzione di bloccarsi. Così come stanno facendo gli istituti scolastici, anche la società gialloblù si è attrezzata per fornire ai suoi iscritti varie forme di didattica a distanza.
Ogni giorno lo staff tecnico della Scuba elabora esercizi di carattere fisico e tecnico diversificati per età, inviandoli via chat ai ragazzi che possono eseguirli a casa. Gli allenatori e gli istruttori scubini restano a disposizione dei giocatori per chiarimenti e correzioni, seguendo così da remoto le reazioni a quanto proposto. Non sarà, ovviamente, come un allenamento sul campo o come una partita ma è il modo migliore, viste le circostanze, per mantenersi in forma e per non interrompere del tutto la progressione didattica.

Daniele Conti

In questi giorni in cui i ragazzi sono meno oberati da impegni scolastici perciò la società frusinate si sta focalizzando anche sulla cultura cestistica, inviando ai giovani atleti materiale informativo multimediale riguardo i più grandi interpreti e avvenimenti della storia della pallacanestro. Racconti esemplari di grandi campioni che potranno essere d’ispirazione dentro e fuori dal campo, inserendo pure qualche contenuto in lingua inglese per far esercitare i ragazzi anche al di fuori dell’ambito sportivo.

Valerio Capoccia

Non mancano iniziative per i più piccoli, come il contest lanciato sui social per stimolare la creatività. Ai bambini, tramite i loro genitori, è stato chiesto di realizzare un disegno o qualsiasi tipo di elaborato a tema basket: successivamente tutte le opere verranno pubblicate sui canali della Scuba e quelle che otterranno più “mi piace” verranno premiate con dei gadget, a emergenza finita. Possono partecipare tutti, anche i non iscritti, inviando gli elaborati attraverso i canali social della società oppure all’indirizzo email stampa.scuba.frosinone@email.it.
Infine è stata avviata anche una challenge per supportare la campagna #IoRestoACasa lanciata dal Governo per far capire agli italiani l’importanza di uscire solamente per necessità in questo periodo. Bisogna fare canestro a casa propria, anche utilizzando una pallina di carta e un semplice cestino della spazzatura, per poi pubblicare il video sui propri canali, invitando altri amici a fare altrettanto.

Un modo per passare qualche momento di spensieratezza e unire idealmente la grande community degli appassionati di basket ciociari e non. I giocatori della prima squadra l’hanno già promossa sfidando vari amici, per partecipare è sufficiente realizzare un video del genere, pubblicarlo sul proprio profilo Instagram e taggare @scuba_frosinone utilizzando l’hashtag #CasaScuba.
Il Coronavirus ci tiene dai campi ma non riesce a fermare la grande passione per il basket a tinte gialloblù, nella speranza che ci si possa rivedere il più presto possibile per giocare tutti insieme.

Visite: 215

Potrebbero interessarti anche...