ANAGNI: L’anno nuovo si aprirà con il Gran Concerto di Capodanno del 1 gennaio.

Il 2020 ad Anagni si aprirà con il Gran concerto di Capodanno dell’orchestra sinfonica “21st Century Philarmonic Orchestra” diretta dal Maestro Antonio D’Antò alle ore 18:30 del 1 gennaio presso la Sala della Ragione del Palazzo comunale. Il repertorio comprenderà musiche di Gioacchino Rossini, George Bizet, Johann Strauss, Josef Strauss e Pëtr Il’ič Čajkovskij in un viaggio attraverso i grandi classici della musica entrati ormai a far parte della tradizione di Capodanno.

L’assessore alla Cultura Carlo Marino, grande sostenitore dell’evento, dichiara: «Quest’anno sarà la seconda edizione del Gran Concerto di Capodanno, l’evento clou del programma culturale dell’amministrazione per queste Festività natalizie. L’anno scorso dissi che il Gran Concerto sarebbe dovuto diventare un appuntamento fisso, dedicato a cultori materia, appassionati e neofiti; quest’anno posso dire con certezza che l’amministrazione Natalia ha raggiunto l’obiettivo. Aver portato in città per il secondo anno consecutivo i grandi professionisti, noti a livello internazionale, della “21st Century Philarmonic Orchestra” ed un direttore d’orchestra del calibro di D’Antò non può che riempirci d’orgoglio».

Altro grande sponsor dell’evento è il sindaco Daniele Natalia che dice: «Il Gran Concerto di Capodanno alza l’asticella dell’offerta culturale ad Anagni, il fatto che stia diventando un appuntamento fisso, una tradizione per l’apertura dell’anno nuovo è un punto in più a favore del lavoro che l’amministrazione sta portando avanti nel campo della politica culturale. Anagni è il palcoscenico ideale per eventi musicali di livello, apprezzati da un’ampia fascia della popolazione; siamo riusciti ad abbattere il concetto di “nicchia” relativo agli eventi culturali rivolgendoci, pur con un programma specifico, a tutti i cittadini e ritengo che questa sia la questione fondamentale da considerare sia per il presente che per la programmazione futura».

L’ingresso al Gran Concerto di Capodanno è gratuito e, vista la disponibilità limitata di posti alla Sala della Ragione, si raccomanda la massima puntualità.

UNA BREVE BIOGRAFIA DEL MAESTRO ANTONIO D’ANTÒ

Antonio D’Antò pianista, compositore e direzione d’orchestra. E’ docente di Armonia, Composizione, Strumentazione e orchestrazione nei corsi superiori del Conservatorio “L. Refice” di Frosinone. Ha insegnato, altresì, Sound art presso l’Accademia di belle Arti di Frosinone. E’ autore di 150 lavori per vari organici. Le sue composizioni sono state eseguite in Italia e all’estero da importanti interpreti e orchestre prestigiose: Orchestra sinfonica della RTV Slovena di Lubiana; Orchestra sinfonica di Cali in Colombia; Orchestra di Roma e del Lazio; Orchestra di Avignone; Orchestra filarmonica di Iasi (Romania) in importanti sedi concertistiche quali l’Università di Miami, Teatro Regio- Torino, Assisi, Colorado Springs, Spoleto. Ha diretto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone per una puntata di “La storia siamo noi”- RAI-STORIA- condotta da Giovanni Minoli. Ha ricoperto il ruolo di Direttore artistico e musicale dell’orchestra “Goffredo Petrassi”. Nel  2012 e 2013 è invitato a Pechino, Nanchino ed altre importanti città cinesi nel quadro degli scambi didattico- culturali previsti dagli accordi Italia-Cina del progetto Turandot. Il 2 Gennaio 2016 e 2017  ha diretto il Concerto di capodanno, per soli, coro e orchestra sinfonica, presso il Teatro Umberto Giordano di Foggia, ottenendo ampio successo di pubblico e critica. Ha tenuto masterclass presso l’Università di Myonji a Seul e un concerto presso l’Auditorium della KBS coreana di Seul (2016). Nello stesso anno dirige l’orchestra filarmonica di stato di Arad in Romania. Nel 2018 viene invitato a eseguire due proprie composizioni in Inghilterra nell’ambito dell’International Composers Festival di Hastings.  Dirige il il Coro e Orchestra Filarmonica di Stato di Arad eseguendo il proprio Te Deum; in Lituania tiene Masterclass presso l’Università di Kaunas e presenta due sue composizioni a Vilnius e Kaunas Music Academy. Dal 2007 al 2013 ha ricoperto la carica di Direttore del Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone. Nel 2013 è nominato Cavaliere al merito della Repubblica italiana. Dal 2015 fa parte dell’elenco di esperti dell’ANVUR- Afam.

Visite: 395