Questa mattina alle ore 10, si è tenuto un incontro tra il D.G. della ASL di Frosinone, Dott.ssa Magrini ed il Sindaco Daniele Natalia, accompagnato per l’occasione dai consiglieri comunali Luigi Pietrucci, Valeriano Tasca e Antonio Necci (rispettivamente Presidente, Vicepresidente e membro della Commissione consiliare Sanità).
L’incontro, svoltosi nella sede della ASL, serviva per rivendicare una maggiore attenzione alla ormai “cronica” emergenza sanitaria che vive la nostra Città e l’intero territorio nord della provincia.
Dobbiamo constatare che l’attuale dirigente, anche in una sorta di continuità amministrativa con il suo predecessore dott. Lorusso, ha mostrato dei segnali di apertura verso le istanze presentate.
Senza fare voli pindarici e promesse difficilmente applicabili in concreto, la dottoressa Magrini si è impegnata a rendere finalmente operativo l’atto aziendale approvato dall’assemblea dei sindaci, day surgery in primis, così come richiesto dalla delegazione anagnina.
Altresì si è formalmente impegnata ad incontrare nei prossimi giorni la dirigenza dell’Ares 118, al fine di garantire la presenza ad Anagni di due ambulanze medicalizzate.
Tra gli impegni presi, anche quello di cercare di rendere più efficienti le prestazioni ambulatoriali, al fine di ridurre le liste di attesa, ed un rinnovamento delle attrezzature presenti nel nostro ex ospedale parallelamente al reperimento di medici e personale, che  possano garantire il reale funzionamento e  potenziamento dei servizi erogati.
Dal canto nostro, poiché già scottati da promesse mai mantenute negli anni, abbiamo convenuto che manterremmo alta la guardia, pur apprezzando questa forma di approccio al problema da parte della dottoressa Magrini. 
È ovvio che, nella malaugurata ipotesi che alle parole non seguiranno atti concreti nel breve e medio periodo, ci vedremo costretti a percorrere altre strade.
Ma siamo convinti che ora la strada avviata sia quella giusta.