ALITALIA. CALIFANO: NUOVI TAGLI SIGNIFICANO DEFAULT LAZIO.

(DIRE) Roma, 21 mag. – “È spiacevole che si debba arrivare a proclamare uno sciopero del genere solo ed esclusivamente per chiedere tutele sul proprio futuro. Dopo un anno siamo ancora qui a capire se Alitalia vivra’ o meno e non a ragionare su come rilanciare un’azienda che deve tornare a essere leader del proprio settore. A sperare che non ci siano nuovi esuberi invece di parlare di nuove assunzioni. Dipendenti e famiglie hanno gia’ pagato sulla loro pelle scelte non proprio lungimiranti sulla compagnia di bandiera. Ora le priorita’ sono altre: blindare la centralita’ dell’aeroporto di Fiumicino, piani di rilancio credibili e partner seri che abbiano voglia di fare di Alitalia un modello nel mondo e non di soffocarla per togliere di mezzo un competitor. La Regione Lazio non puo’ piu’ sostenere nuove emorragie occupazionali. Rischiamo il default”. Cosi’ in un comunicato il consigliere regionale del Pd Lazio Michela Califano. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 35