Alice’s Particles: la fisica quantistica diventa spettacolo all’Auditorium “Parco della musica” da venerdi 1 a domenica 3 giugno.

Alice’s Particles

Quando la fisica quantistica diventa spettacolo 

Auditorium “Parco della musica” – Roma

Venerdi 1 giugno ore 16.30 e 18.30, Sabato 2 e Domenica 3 giugno ore 11.30 e 16.30

Dalla collaborazione creativa degli artisti del CIAC – Centro Internazionale Arti Contemporanee e di un gruppo di ricercatori del CNR nasce “Alice’s Particles” un originale spettacolo teatrale il cui titolo riprende “Alice nel Paese delle Meraviglie” e le cui performances introducono adulti e bambini ai misteri della fisica.

Guidati da un’Alice in carne ed ossa gli spettatori verranno introdotti nel “meraviglioso paese delle scoperte scientifiche” ed incontreranno alcuni dei personaggi del celebre romanzo di Lewis Carroll tra cui Bianconiglio, spesso nascosto tra le trame dei Multiversi.

Spazio, tempo, materia, energia, modelli di universo sono alcuni dei concetti che saranno rappresentati, con un pizzico di fantasia e tanta creatività: sono quelli che stanno rivoluzionando il nostro mondo e che hanno una reale applicazione nella vita di tutti i giorni.

Non è un caso che Alice sia anche l’acronimo di A Large Ion Collider Experiment, un enorme progetto portato avanti al CERN di Ginevra.

I protagonisti:

Gli attori e attrici Arianna di Stefano, Massimo Fanelli, Cristian Giammarini, Doran Kocjavi, Daniele Miglio, Claudia Vegliante;

I ricercatori del CNR;

L’astrofisico Giangiacomo Gandolfi;

Il regista Luigi Saravo.

Costumi, scenografie, effetti speciali : Acme S.c.a.r.l. e Technogest Roma Srl

Sarà anche aperta la pagina Facebook “Le particelle di Alice” nella quale gli spettatori e tutti gli interessati potranno fare domande ed accedere a contenuti appositamente preparati dai ricercatori scientifici. Sul sito web www.eurekaroma.it, invece, le informazioni su tutte le iniziative in programma.

L’iniziativa è parte del programma di Eureka! Roma 2018 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e in collaborazione con Siae.

Biglietti
Intero: 10 euro: Ridotto : 7 euro in vendita online su www.ticketone.it  o direttamente al botteghino dell’Auditorium.

Per informazioni: 892101

ALCUNE SPECIFICHE SULLO SPETTACOLO E LE SUE PERFORMANCES
La fisica quantistica sembra divenuta ormai una nuova frontiera del possibile che
attrae come una lampada incandescente curiosi spettatori-falena che vanno a
incenerirsi sotto il calore della sua complessità.
Alice’s Particles vuole rendere disponibile un approccio ai temi legati ad essa e alle
sue implicazioni ad un pubblico eterogeneo e non specificatamente preparato.
Il progresso scientifico e tecnologico negli ultimi decenni ha portato ad una crescente
capacità di analizzare e manipolare i sistemi fisici a livello quantico.
Nuove tecnologie quantistiche stanno emergendo in una serie di settori, come la
comunicazione, l’informatica, il rilevamento e la misurazione con nuove
prospettive per l’innovazione.
Alcune applicazioni sono direttamente rilevanti per il settore pubblico ad esempio in
materia di difesa, sicurezza e assistenza sanitaria. Di conseguenza, le tecnologie
quantistiche hanno un significato sociale ed economico che richiede una
consapevolezza più diffusa in relazione ai cittadini.
Fare luce sui suoi fondamenti, tentare di sottrarre la sua consistenza alle pieghe del
paranormale e della non scienza non è impresa facile ed è questo che il progetto si
pone come obiettivo attraverso l’esperienza narrativa e rappresentativa che qui
proponiamo.
Per riuscire a trasferire i contenuti complessi che il tema prescelto porta con sé in
modo fruibile, immediato e diretto abbiamo chiesto aiuto ad uno dei massimi
esponenti dello storytelling dell’impossibile: mr. Lewis Carroll, l’autore di Alice nel
paese delle meraviglie.
Mr. Carroll grazie alla sua solida preparazione matematica e al suo acume
straordinario per lo storytelling fantastico è stato capace di offrirci con la sua Alice
un mondo dove le comuni regole dello spazio, del tempo, dell’idea stessa di realtà,
potevano essere per un momento aperte a nuove possibili connessioni e agnizioni in
grado di imboccare con passo sicuro anche la strada della metafora scientifica come è
già più volte accaduto proprio in relazione alla fisica, ma anche alla matematica e alla
semiologia. Inoltre, Alice (acronimo di A Large Ion Collider Experiment) è anche un
enorme progetto portato avanti al CERN di Ginevra che ha come fine la costruzione
di un rivelatore di ioni pesanti che consenta di esaminare gli effetti delle interazioni
fra nuclei pesanti alle energie ottenibili con il Large Hadron Collider (LHC).
Così nasce il progetto su “Alice’s Particles”. Una serie di performance
rappresentative dove si possono incontrare in modo ludico, irrisorio, e diretto, i
concetti chiave che le nuove frontiere della fisica si trovano ormai da quasi un
centinaio d’anni ad indagare.

Ognuna di queste “performance” è corredata da un’analisi tecnica del contenuto
scientifico suggerito nella rappresentazione. Ognuna delle lezioni, nella sua
debordante, assurda lucidità, ci mostra una nuova prospettiva attraverso cui
comprendere le regole invisibili e decisive che animano la stessa materia di cui siamo
fatti.
Attori, costumi, elementi scenici, parole, canti e stralci di conferenze scientifiche
animano un percorso profondo, ricco, inusuale, dove chiunque potrà aprire un
confronto con le nuove frontiere della scienza, e portare con sé lo stimolo a un nuovo
percorso di conoscenza del mondo.
La collaborazione tra ricercatori del CNR, dell’intervento di divulgatori scientifici
impegnati da anni sul territorio romano e un gruppo di professionisti dell’arte scenica
e performativa, ha permesso la creazione di un evento fuori dagli schemi e capace di
propagare il proprio potenziale di suggestione ben al di là della sua rappresentazione.
Le performance dello spettacolo – oscillando tra le grandi questioni di taglio teorico e
filosofico e le sorprendenti e decisive applicazioni tecnologiche di tali idee, che
pervadono con sempre maggior frequenza e diffusione il mondo contemporaneo –
affrontano i seguenti temi:
1) Quantizzazione dell’atomo e dei processi di emissione e
assorbimento della radiazione elettromagnetica
2) Principio di Complementarità
3) Principio di Indeterminazione di Heisenberg
4) Entanglement Quantistico
5) Interpretazioni della Teoria Quantistica
6) Effetto Fotoelettrico
7) Crittografia Quantistica
8) Computer Quantistici

Ciac – Centro Internazionale Arti Contemporanee
Via Astura 2, 00183 Roma, tel. 388.7940885, ciaconlus@gmail.com

ufficio stampa: paolascarsi 

Visite totali:21