Alessandra Cenni pubblica Jeanne Delair abita qui.

Copertina Alessandra CenniLa grande capacità di Alessandra Cenni in Jeanne Delair abita qui, raccolta di poesie edita recentemente da LietoColle, è quella di saper creare un clima poetico, il suo, inconfondibile nel quale si rispecchia la realtà, quella interna e quella esterna.

Da ciò traspare il valore di un’autentica fede, quella del poeta, in un mondo diverso, dove lo sguardo dell’anima penetra e fa luce. Ma l’idea che la Cenni ha del poeta e della poesia è chiara: “ (…) Datemi un poeta che sia grande e umile/ sia timido come un dolore/oh non voglio vanitosi in turpiloquio/ ma un poeta che ti si pianta in cuore/ con la sua fatica d’operaio/ e quando ti ama/ faccia della sua vocazione/ il tuo cuscino, il respiro/ all’orecchio, le scarpe lasciate sotto il tetto.(…) Per poi aggiungere: “La poesia è la casa illuminata/ io la lampada cieca/ e tu la strada stellata.”

Foto Alessandra CenniAlessandra Cenni svolge attività di ricerca all’Università di Roma Tor Vergata e all’Università “Capodistria” di Atene. Ha curato, tra l’altro, l’Opera completa di Antonia Pozzi per diversi editori, dalla prima edizione moderna con Scheiwiller del 1986 all’ultima con Garzanti del 2009 oltre alla biografia In riva alla vita edita da Rizzoli nel 2002. Altre opere della Pozzi a sua cura sono in via di stampa con Bietti e Scheiwiller Sole 24 ore. Ha scritto anche un ritratto di Emily Dickinson: Cercando Emily, Archinto 1998 e il saggio biografico Gli occhi eroici, pubblicato da Mursia nel 2011, dedicato alle pioniere del primo ‘900, come Sibilla Aleramo ed Eleonora Duse. In poesia ha pubblicato cinque raccolte: Silhouettes – L’altra poesia nel 1994. Seguite poi da Le tuffatrici nel 1997; Cosmonautiche nel 2002; Corpi celesti nel 2010; fino ad arrivare a quest’ultima pubblicata dall’editore lombardo.

LietoColle

http://www.lietocolle.com/shop/collane-collana-blu-aretusa/cenni-alessandra-jeanne-delair-abita-qui/

Visite: 56