AGRICOLTURA. REGIONE: CON BANCA TERRA VALORIZZAZIONE 5MILA TERRENI.

(DIRE) Roma, 26 set. – La Giunta regionale del Lazio ha approvato l’elenco dei beni agricoli che rientrano nella Banca della terra. Si tratta di 5.000 terreni agricoli, o a vocazione agricola, nella disponibilita’ della Regione Lazio non utilizzati per altre finalita’ istituzionali che possono essere valorizzati attraverso lo strumento della Banca delle terre agricole, prevista a livello nazionale dal Collegato Agricolo e istituita dalla Regione Lazio con la LR 12/2016, secondo le modalita’ e i criteri stabiliti dal Regolamento n.11/2017. Grazie alla convenzione con Ismea, l’ente economico del Ministero dell’Agricoltura, sara’ possibile incrementare l’efficienza funzionale ed economica delle imprese agricole e favorire l’attivazione della multifunzionalita’ delle imprese stesse, un veicolo importante ed efficace per la valorizzazione, promozione e sostegno del territorio rurale e per la creazione di nuove opportunita’ imprenditoriali, soprattutto giovanili, in agricoltura. E’ possibile consultare tutte le caratteristiche dei terreni, la loro posizione, le tipologie di coltivazioni e i valori catastali sul sito della Regione Lazio www.regione.lazio.it/rl_personale_demanio/. Cosi’ in un comunicato la Regione Lazio. “Anche la Regione Lazio- ha spiegato l’assessore al Bilancio, Demanio e Patrimonio, Alessandra Sartore- si e’ dotata della Banca dei terreni agricoli. Un’opportunita’ per chi cerca terreni da poter coltivare di accedere facilmente al database e di avanzare una proposta d’acquisto o di affitto a seguito dell’avviso pubblicato dalla Regione; ai conduttori dei fondi rustici di prorogare i propri contratti e ai giovani, questa e’ una grande novita’, di presentare una domanda per l’avvio di un’impresa agricola. Il 55% dei terreni non oggetto di rinnovo dei contratti e’ infatti destinato alla locazione di giovani tra i 18 e i 40 anni di eta’ con la possibilita’ di agevolazioni tramite Ismea. E’ stato un lavoro lungo, ma oggi possiamo dire che esiste la Banca della terra con 8.000 ettari di terreni dislocati su tutto il territorio regionale e in particolare nell’Agro Romano”. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 20

Potrebbero interessarti anche...