AGRICOLTURA. CIACCIARELLI AD ONORATI: BASTA IMMOBILISMO SU INVASIONI CINGHIALI.

(DIRE) Roma, 10 lug. – “Il proliferare degli ungulati, in particolare cinghiali, in provincia di Frosinone, e’ un problema ormai atavico e quindi irrisolto e, conseguentemente, continuano i danni alle coltivazioni agricole. Sono ormai diversi anni che, sia il sottoscritto, che le Associazioni degli Agricoltori, che quelle Venatorie, denunciano il perdurare di questa emergenza, che sta provocando danni incalcolabili alle tante imprese agricole del territorio. Senza considerare le situazioni di rischio per le persone e per gli automezzi che, quasi quotidianamente, sono costretti a fronteggiare, sulle strade provinciali e nei centri urbani, queste insolite, quanto pericolose, presenze di animali. Ad aggravare questa gia’ pesante situazione, i ritardi, da parte della Regione, nella erogazione degli indennizzi agli agricoltori che hanno subito danneggiamenti, indennizzi, peraltro, del tutto insufficienti. Il problema e’ concreto e reale, da nord a sud della provincia di Frosinone. Non e’ piu’ tollerabile che un comparto importante per il PIL del Lazio, come quello agricolo, venga penalizzato ingiustamente, da una incontrollata proliferazione di ungulati sul territorio. Pertanto ho scritto all’assessore regionale all’agricoltura Onorati affinche’ vari misure urgenti, strutturali, efficaci e durature nel tempo, senza ulteriori indugi”. Cosi’ in un comunicato il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega).

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 276

Potrebbero interessarti anche...