AGRICOLTURA. CENNI (PD): MODERNITÀ INVESTIRE NELLE AREE INTERNE E RURALI.

(DIRE) Roma, 11 mag. – “Uno dei propositi del Green New deal Europeo e’ realizzare un sistema alimentare equo, sano ed ecocompatibile in grado di garantire ai cittadini europei alimenti accessibili, di alta qualita’ e sostenibili, garantendo un tenore di vita dignitoso per gli agricoltori e la competitivita’ del settore agricolo (farm to fork)”. Susanna Cenni, responsabile Agricoltura nella segreteria nazionale del Partito Democratico nell’editoriale pubblicato dal sito ‘Immagina’ individua proprio in questo settore una delle direttrici fondamentali da cui il Paese puo’ ripartire, dopo la crisi innescata dal Covid-19. “Oggi, mentre interveniamo per sostenere le filiere produttive in difficolta’, e’ indispensabile porre le basi affinche’ la ripartenza parta da questo approccio. Un ripensamento possibile – afferma – perche’ la crisi, il distanziamento sociale, la necessita’ di spazio, cosi’ come il lavoro a distanza e le possibili attinenze tra polveri sottili e velocita’ del contagio, la maggiore attenzione a stili di vita corretti, salutari, hanno aperto scenari nuovi nel rapporto tra aree urbane e aree rurali”. La ricetta messa in campo e’ netta: “Investire sulle aree interne e rurali, significa connessione, servizi, cooperative di comunita’ e modernizzazione. Significa favorire biodiversita’, qualita’ ambientale, sostenibilita’. Oggi lo si puo’ fare con un piano di investimenti sulle produzioni e sulla filiera alimentare nazionale di qualita’. Credito d’imposta e sconti Iva a ristorazione e distribuzione per l’acquisto di prodotti locali, provenienti delle aree interne, in modo particolare se biologici; sostegno ai consumi di prodotti locali delle famiglie; sostegno agli agricoltori che incrementano la produzione di grano, proteine vegetali; sostegno alla nascita di piattaforme per la vendita on line di prodotti locali”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite totali:137
Print Friendly, PDF & Email