ACCORDO TRA LE UNIVERSITA’ DI CASSINO E CHONGQING. IL PLAUSO DI QUADRINI E FARINA PER LA LODEVOLE INIZIATIVA APERTA VERSO NUOVI ORIZZONTI CINESI.

Arce, 11 maggio 2017. “Un plauso al Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale prof. Giovanni Betta, per la lodevole iniziativa che vede in questo momento il polo cassinate collaborare con quello cinese di Chongqing in un interscambio volto alla crescita e al potenziamento didattico scientifico e culturale attraverso programmi congiunti. Un percorso molto significativo aperto alla realtà del mondo cinese, che la XV Comunità montana ha già intrapreso in sinergia con la Fondazione Marco Tullio Cicerone creando una rilevante cooperazione professionale tra le realtà aziendali del nostro territorio con imprenditori cinesi, con lo scopo di gettare uno sguardo sulle nostre
risorse ma anche di aprire nuovi orizzonti culturali”. E’ quanto afferma il Presidente dell’ente montano di Arce ing. Gianluca Quadrini sull’accordo quadro, sottoscritto il 23 marzo 2017 dall’Ateneo cassinate e l’University of Chongqing, Cina per il tramite dell’Istituto per la Cultura Cinese, finalizzato alla promozione e al potenziamento della collaborazione scientifico-didattica tra le due Università.

L’accordo potrà prevedere lo scambio di studenti, docenti e staff tecnico/amministrativo e prevede, inoltre, programmi di studio e culturali congiunti attraverso l’attivazione di specifici progetti di ricerca. Le due Università si impegnano a intensificare i rapporti nei diversi settori della ricerca, con particolare riferimento a quello ingegneristico, e ad intraprendere attività di ricerca comuni.

“Presso la sede di Arce –dichiara il Presidente della Fondazione Cicerone Antonio Farina, nonchè consigliere comunale di Sora- siamo ormai giunti al quarto appuntamento con le delegazioni imprenditoriali cinesi con le quali abbiamo instaurato ottimi rapporti commerciali ed a breve seguiranno altri importanti Workshop. Abbiamo ritenuto di fondamentale importanza aprire i nostri orizzonti verso la Cina oggi leader mondiale in molti settori nella convinzione che questi interscambi permettono di interpretare diversamente le nostre risorse facendo sì che la diversità sia un fattore di trasformazione sociale del tutto positiva in un momento di forte crisi per il nostro territorio”.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Presidente XV Comunità montana
Antonio Farina
Presidente Fondazione Cicerone

Visite: 39