A Roma i funerali di Luca Sacchi, assente la fidanzata. Gli amici: “Sarai il nostro angelo”.

di Marco Agostini

Nella chiesa del Santo Nome della Beata Vergine Maria nel quartiere Appio di Roma.

ROMA – Accompagnata da un cuscino di rose bianche, la salma di Luca Sacchi è arrivata nella chiesa del Santo Nome della Beata Vergine Maria nel quartiere Appio di Roma. Nessun applauso e un gruppo di motociclisti, oltre ai familiari, hanno atteso la bara del 24enne ucciso con un colpo di pistola alla nuca il 23 ottobre scorso durante un tentativo di rapina davanti al John Cabot nella zona di Colli Albani.

GLI AMICI DI LUCA LO SALUTANO CON ROMBO MOTO

Un rombo prolungato e potente di moto. Questo il saluto di alcuni ragazzi, amici di Luca Sacchi, davanti alla chiesa Del Santo Nome della Beata Vergine Maria, nel quartiere Appio di Roma, dove si è svolto il funerale del 24enne ucciso a Colli Albani. Luca era un appassionato di moto da corsa e, come ricordato dal padre nei giorni scorsi, amava correre in pista.

IL SACERDOTE: “LA MORTE DI LUCA SIA PER TUTTI L’INIZIO DI UNA NUOVA VITA”

“Perdona loro, perché non sanno quello che fanno. Il perdono è un’espressione di amore e se non si ama è difficile perdonare. Auguro che la morte di Luca sia per tutti un’inizio di vita”. Così, nel corso dell’omelia, il sacerdote della chiesa del Santissimo nome di Maria, a Roma, dove sono iniziati i funerali di Luca Sacchi, il 24enne ucciso da un colpo di pistola alla testa il 23 ottobre scorso davanti a un pub a Colli Albani.

AMICO DI LUCA: “SPERO SEMPRE CHE SIA UN BRUTTO SOGNO”

“Non ho ancora realizzato quello che è successo. È inaccettabile che le tragedie accadano sempre alle persone buone. Luca era un ragazzo buono, l’orgoglio dei genitori e nostro. Spero sempre che questo sia un brutto sogno, ma non è così”. Queste le parole di un amico di Luca Sacchi nel corso del funerale. “Sono sempre più convinto che il paradiso sia un posto eccezionale – ha aggiunto – e con il tuo sorriso lo sarà ancora di più. Sarai il nostro angelo. Ora il compito difficile è il nostro: restare e mettere in pratica i tuoi insegnamenti, stare vicino a tuo papà, a tua mamma e a tuo fratello Federico”.

ANASTASIYA ASSENTE ALLE ESEQUIE DI LUCA

Anastasiya Kylemnyk, la compagna 25enne compagna di Sacchi, che era con lui la sera dell’omicidio, oggi non ha preso parte alle esequie che si sono svolte nella Chiesa del Santissimo nome di Maria nel quartiere Appio a Roma.

Al termine della funzione c’è stato un lungo applauso e seguito dal silenzio. Questo il saluto di parenti e amici all’uscita della bara di Luca Sacchi.

Agenzia DIRE  www.dire.it

 

Visite: 70