A FIUGGI LA CONVENTION NAZIONALE “L’ITALIA E L’EUROPA CHE VOGLIAMO”.

fiuggiDopo Perugia e Roma la convention nazionale “L’Italia è l’Europa che vogliamo”, approda in provincia di Frosinone. Il laboratorio di idee e proposte, promosso dal primo vice presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, farà tappa, infatti, a Fiuggi l’11 e il 12 settembre 2015, presso il Palazzo della Fonte.

Saranno moltissimi gli ospiti e le persone che participwranno all’evento che si terrà nella città termale, provenienti da tutta l’Italia. La due giorni sarà caratterizzata da interventi e dibattiti sui principali temi di discussione che riguardano da vicino la nostra nazione e l’Unione Europea.

Si partirà venerdì 11 alle ore 10,30 con i saluti del Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, del coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli, del coordinatore regionale FI, Claudio Fazzone e del vice presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani. Alle 11.30 il primo focus dal titolo “L’Europa dei Giovani. La crisi dell’occupazione: c’è una speranza per il futuro?
Alle 15,30 nuovo dibattito dal titolo: L’emergenza emigrazione. Verso il congresso PPE di Madrid dove relazione ranno,  Antonio Tajani ed il Segretario Generale del Partito Popolare Europeo, Antonio Lopez Isturiz.
Il Consigliere regionale, vice presidentr della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi, Mario Abbruzzese sarà protagonista, invece, nel successivo momento di confronto, alle ore 17, insieme a, tra gli altro a Maurizio Casasco, Presidente Confapi, a Gennaro Sangiuliano, vice direttore del Tg 1 ed a Mario Guidi, presidente di  Confagricoltura: “Una nuova rivoluzione industriale per uscire dalla crisi. Come sostenere imprese, agricoltura, artigianato, commercio e libere professioni”.
Alle 18,30 sarà la volta del Focus “Dal Caso Roma una nuova classe dirigente degli enti locali”. Concluderà il primo giorno di convention la presentazione (show) del libro di Simone Baldelli, “Stai sereno! Mica tanto”.
Sabato alle ore 10,00, Vittorio Macioce intervisterà,  Antonio Tajani e il presidente di Unindustria,  Maurizio Stirpe. Mentre alle 10.30 sarà la volta de “Il Centro destra che vogliamo” dove prenderanno la parola, tra gli altri, Renato Brunetta, Elisabetta Gelmini, Maurizio Gasparri, Anna Maria Bernini, Maria Stella Gelmini e Alessandra Mussolini che precederanno l’intervento conclusivo di Silvio Berlusconi.
Visite: 40