ANPCI.

On.le Cristiana AVENALI
Responsabile Ufficio Regionale
“PICCOLI COMUNI E CONTRATTI DI FUME”
ROMA
tramite e/mail
cavenali@regione.lazio.it;
piccolicomuni@regione.lazio.it

e, p. c. a tutti i
PICCOLI COMUNI DELLA REGIONE LAZIO
LORO SEDI

BANDO REGIONALE PER I PICCOLI COMUNI
_________________________________________________
Preg.ma On.le Cristiana Avenali,

 

In occasione della presentazione del bando, avvenuta a sua cura giovedì scorso 28 febbraio,
ricorderà che ho fatto in aula un breve intervento; rapido, ma sufficiente a raccogliere spontanei
applausi da parte degli altri Sindaci presenti.
Mi permetto ricordare lo spirito di quanto esposto dal sottoscritto che con onore
rappresenta l’ ANPCI Lazio: una preghiera !
Si ha letto bene, una preghiera rivolta a “mamma regione” che con una mano ti da un aiuto
di ben 50.000€ per abbellire il paese, una piazza, uno scorcio tipico e con l’altra mano, magari, ti
annuncia la chiusura dell’unica scuola presente nello stesso paese, con la sterile motivazione perché
non si è raggiunti il fatidico numero minimo degli alunni iscritti.
Ma che senso ha tutto questo? Ma che senso ha parlare di contrasto allo spopolamento
dei borghi se con una asettica mannaia si chiudono le scuole, le guardie mediche di provincia nei giorni
festivi oppure si lasciano sopravvivere Caserme di Carabinieri con organici di quattro persone.
Perché delle giovani coppie dovrebbero scegliere di abitare nei piccoli paesi, se non ci sono
ne scuole, ne farmacie rurali, ne altri servizi primari ? Sembra quasi legittimato che scegliere di abitare
in un piccolo comune, oppure ostinarsi a rimanerci, sia una colpa. Dunque, una libera scelta per la
quale si deve pagare pegno.
ANPCI: Via delle Muratte, 9 00187 ROMA tel/fax 06 6991756 Urgenze 329 6225731 www.anpci.it direzione@anpci.it C.F. 05884711002
Presidenza: Municipio di 12060 MARSAGLIA (CN) tel 0174 787112 fax 0174 787900 cell 348 3140670 franca.biglio@anpci.eu
Sia ben chiaro: le imposte uguali per tutti. Stessa aliquota regionale Irpef
indipendentemente se abiti in un comune di 500 abitanti che non ha nulla, sia se abiti in un paesone
di 50.000 abitanti che ha tutti i servizi.
Desidero ricordarle che i piccoli comuni stanno ancora pagando le dure conseguenze di
scelte scellerate fatte dai politicanti di partito con la complicità dei loro satelliti filogovernativi, che
volevano la cancellazione geografica dei piccoli comuni e che oggi, con giudea memoria, si riempiono
la bocca di voler contrastare lo spopolamento dei borghi uniche sentinelle contro il dissesto
idrogeologico, acuito da un clima sempre più impazzito. Una classe politica becera e miope che è
riuscita perfino ad inventarsi un premio per i comuni che si fondono, invece di premiare quelli che si
sforzano a rimanere in vita. Sebbene con mille difficoltà, ma per fortuna ci sono ancora tanti comuni
che non mollano, che hanno dignità e vogliono mantenere la propria identità storica e di tradizioni
centenarie.
Nel corso della presentazione del bando è stato rivolto ai sindaci, per quanto liberi di
scegliere, il concreto invito a non presentare progetti per costruire le classiche cattedrali nel deserto.
Bene !!! Sono io che voglio urlare che le cattedrali nel deserto le realizzano le stesse cabine di regia
quando chiudono le scuole nei piccoli comuni.
Onorevole Cristiana Avenali, mi rivolgo a lei che ci mette la faccia per la salvaguardia del
territorio e dei piccoli Comuni, non permetta che “mamma regione” finanzi restauri ed abbellimenti
nei borghi, ma contemporaneamente chiuda dei servizi primari perché, altrimenti, quelle bellezze
restaurate non se le godrà nessuno. Sembra quasi un contentino per i pochi anziani rimasti nei paesi.
Se è così, meglio non spenderli quei soldi !!!
Infine, un modesto suggerimento di analizzare la possibilità che i termini di scadenza del
bando siano portati a 90 giorni dalla pubblicazione, in considerazione che nei piccoli comuni i
responsabili degli Uffici Tecnici sono presenti in Municipio un giorno, massimo due a settimana, e
sicuramente hanno difficoltà a redigere in tempo i progetti, atti, documenti e quant’altro per
partecipare al bando.

 

Roma, 04/03/2019
REFERENTE REGIONALE A.N.P.C.I.
LAZIO
Silverio DE BONIS
Sindaco Comune di Filacciano (RM)

Visite:31

Potrebbero interessarti anche...