Meloni: “Letta cerca protezione dai tedeschi, io chiedo il consenso agli italiani”.

La leader di FdI commenta il viaggio in Germania del segretario dem: “Stanno giocando a mettere in mezzo i poteri internazionali”.

Vanno in giro a chiedere protezione, perché quello che fa oggi Enrico Letta è questo. Va a trovare i tedeschi e questi dicono sarebbe bene se vincesse Letta e non Giorgia Meloni. Io il consenso lo chiedo agli italiani. Poi se dovessi vincere le elezioni parlerò con le altre nazioni europee”. Lo dice Giorgia Meloni, leader Fdi, a ‘Quarta repubblica’ in onda questa sera su Rete 4, commentando il viaggio del segretario dem in Germania. Letta ieri ha incontrato Olaf Scholz in vista del Consiglio Europeo di fine settembre nel quale si affronterà il problema della crisi energetica, e ha incassato il consenso del presidente della Spd, Lars Klingbeil per il quale in Italia: “È importante che vinca il nostro partito gemello e non la post-fascista Meloni”.

Meloni rincara: “Enrico Letta va in Germania. Benissimo. Devo chiedergli una cosa. È andato in Germania per ottenere il tetto al prezzo del gas? Perché l’alternativa potrebbe essere che è andato in Germania a farsi dire quanto è bravo in cambio del silenzio italiano sul mancato tetto al prezzo del gas?”.

 

MELONI: SINISTRA METTE IN MEZZO POTERI INTERNAZIONALI

“Stanno giocando a mettere in mezzo i poteri internazionali. Loro sono ormai convinti che non gli serva avere il consenso degli italiani perché preferiscono la protezione di alcuni poteri stranieri, esteri, lo abbiamo visto in questa campagna elettorale”, prosegue Meloni. “Credo che la sinistra italiana- aggiunge- stia aizzando queste dichiarazioni. Lo abbiamo visto all’inizio della campagna elettorale. La stampa straniera scriveva in buona parte la stessa cosa, abbiamo visto esponenti del governo italiano, della sinistra italiana fare le interviste in giro per il mondo per spiegare che se dovesse vincere la destra arriverebbero le sette piaghe d’Egitto. Oggi abbiamo un ministro degli Esteri che va in giro a dire che se in Italia vincesse il centrodestra scatenerebbe una guerra economica. Sono operazioni fatte contro l’Italia. Sono disposti a governare sulle macerie pur di governare. E questo mi manda ai matti”.

MELONI: IL PRESIDENZIALISMO È UNA RIFORMA ECONOMICA

“Il presidenzialismo è una riforma economica. Noi non abbiamo idea di quanto la nostra instabilità, il funzionamento attuale della nostra democrazia, siano stati in questi anni pagati sul piano economico”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 175 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: