Energia, Salvini a Pd e M5s: “Decreto da 30 miliardi o strage di posti di lavoro”.

“Se non interviene l’Europa intervenga il governo italiano”.

PALERMO – Contro l’aumento del costo dell’energia “se non interviene l’Europa intervenga il governo italiano”. Da Palermo, dove ha fatto tappa alla convention in favore del candidato governatore del centrodestra in Sicilia Renato Schifani, il leader della Lega Matteo Salvini ha lanciato “un appello a Pd, a M5s e a tutto il Parlamento: firmiamo un decreto urgente da 30 miliardi per bloccare gli aumenti di luce e gas altrimenti– ha osservato- sarà una strage di posti di lavoro“. “A meno che- ha continuato Salvini– a sinistra qualcuno non stia calcolando di giocare sulla pelle degli italiani e, siccome perde le elezioni, gioca allo sfascio per arrivare al caos in ottobre: sarebbe da irresponsabili”.

SALVINI: SINISTRA PARLA DI RUSSI E FASCISMO, SIAMO DEMOCRAZIA

“La sinistra parla di russi, di fascismo e di rischi per la democrazia ma siamo in democrazia”, ha dichiarato il leader della Lega. “Se vince la Lega blocchiamo la legge Fornero e diamo il diritto alla pensione agli italiani- ha aggiunto- e con la flat tax diamo il diritto a milioni di italiani di pagare meno tasse. Se poi arriva anche questo benedetto decreto energia – ancora il leader della Lega – diamo anche il diritto agli italiani di lavorare e riscaldarsi. Se poi uno ritiene che sia un diritto drogarsi e spacciare droga, no. io quel presunto diritto non lo concedo a nessuno”.

SALVINI: SE LEGA GOVERNA, TERMOVALORIZZATORI E PONTE

“Chi sceglie la Lega sceglie i termovalorizzatori e il ponte sullo Stretto di Messina“, ha proseguito Salvini. “Non avere realizzato i termovalorizzatori è stato un problema per i siciliani- ha aggiunto Salvini- La Lega, a differenza del passato, sarà protagonista della squadra di governo in Sicilia e sarà garanzia del fatto che le grandi opere si faranno”.

 SALVINI: REINTRODUZIONE PROVINCE PROPOSTA DI BUONSENSO

“La cancellazione delle Province non ha fatto risparmiare nulla, anzi ha complicato le cose. Le Province sono state cancellate da quel genio di Renzi, che non ha fatto risparmiare una lira agli italiani”, ha aggiunto il leader della Lega. “La proposta di reintrodurre questo organismo intermedio tra Regione e Comuni è di buonsenso”, ha concluso Salvini.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 173 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: