ENERGIA. DI MAIO: NOSTRA PROPOSTA È DECRETO TAGLIA BOLLETTE.

(DIRE) Roma, 30 ago. – “Noi ieri come Impegno Civico abbiamo presentato la nostra proposta. Serve un decreto taglia bollette che paghi alle imprese l’80% della bolletta, perché ci sono imprenditori che a luglio di quest’anno hanno pagato una bolletta dieci volte più alta dello scorso anno. Se non paghiamo l’80% delle bollette alle imprese, l’unica cosa che otterremo è che chiuderanno, che perderemo posti di lavoro, dovremmo pagare la cassa integrazione e perderemo introiti di tasse e contributi. Fino alla fine dell’anno perché questa è una misura emergenziale, ma mentre noi diamo respiro alle imprese dobbiamo ottenere il tetto massimo al prezzo del gas. Non credo che riusciremo ad ottenerlo all’interno del governo Draghi con Salvini e il centrodestra che non sono d’accordo con il tetto massimo al prezzo del gas, un obiettivo che dobbiamo ottenere a livello europeo. Ma è anche una sanzione a Putin, perché se diciamo che il prezzo del gas non deve andare oltre a una cifra in tutta Europa, noi diamo meno soldi a Putin. C’è un’ambiguità della coalizione di destra su questo che sta bloccando l’azione del nostro governo che è in carica con gli affari correnti, quindi non può fare tutto su questo versante e l’hanno fatto cadere questo governo Salvini e Conte”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio ai microfoni di Rtl 102.5.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 175 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: