Ue: “Il Pil della Russia è calato del 10% grazie alle sanzioni”.

Secondo la Commissione europea, le sanzioni economiche imposte per l’aggressione all’Ucraina hanno colpito Mosca “pesantemente e profondamente”.

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – Le sanzioni economiche imposte dall’Unione europea “hanno colpito pesantemente e profondamente la Russia, limitando la possibilità di continuare a finanziare l’aggressione di Mosca contro l’Ucraina“. Lo afferma la Commissione europea in un tweet.

L’impatto delle sanzioni ha provocato – secondo l’esecutivo Ue – una diminuzione del Pil russo di oltre il 10%, un calo del 90% della produzione automobilistica, il ritiro di più di mille aziende internazionali dal territorio russo. Infine, segnala la Commissione europea, la Russia è ora dipendente al 45% dall’Europa nel settore delle tecnologie avanzate.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 173 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: