SCUOLA. APREA (FI): CALENDA VUOLE AZZERARE FORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE.

E GELMINI E’ D’ACCORDO? (DIRE) Roma, 31 lug. – “Calenda ha ribadito nelle ultime ore che ‘tutti i ragazzi di qualunque condizione sociale devono fare il liceo, gli studi professionali e tecnici devono essere rinviati a dopo’. È una proposta sbagliata e anacronistica che porterebbe ad aumentare ulteriormente la dispersione scolastica e formativa già molto alta nel nostro Paese e azzererebbe l’Istruzione e Formazione Professionale delle Regioni. Solo percorsi secondari e superiori, distinti, ma di pari dignità educativa, culturale e professionale, come ci raccomanda l’Europa e come si è iniziato a fare in Lombardia, e come Gelmini dovrebbe ricordare, garantiscono il pieno successo formativo ed una occupabilità al passo con i tempi. Noi di Forza Italia siamo impegnati (e non da oggi) a realizzare anche in Italia un vero VET SYSTEM (Vocational Education and Training) per garantire attraverso le qualifiche e i diplomi professionali di 1, 2 e 3 livello, anche con i relativi percorsi in apprendistato formativo, figure professionali molto richieste dal mondo del lavoro che attualmente la scuola non prepara. In questo modo, si afferma un’alternanza formativa autentica tra mondo della scuola e delle imprese non solo nell’età evolutiva, ma in tutte le fasi della vita. Stupisce che Calenda abbia ripreso in queste ore una dichiarazione fatta nello scorso maggio al CorSera, anche dopo l’arrivo in Azione di Gelmini, che finora ha sostenuto ed operato nella direzione esattamente opposta secondo la visione vincente ed europea di Forza Italia”. Lo scrive in una nota Valentina Aprea, deputata di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Istruzione del partito azzurro.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 176 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: