Erga ed- Alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna LEGGI, GUARDA E ASCOLTA. I LIBRI POLISENSORIALI ERGA/VESEPIA – Un archivio off line illimitato.

La vera ragione per cui i libri avranno lunga vita è che abbiamo la prova che sopravvivono in ottima salute libri stampati più di cinquecento anni fa, e pergamene di duemila anni fa, mentre non abbiamo alcuna prova della durata di un supporto elettronico. […] Quindi, meglio conservare la nostra memoria su carta.

Umberto Eco, 2010

COMUNICATO STAMPA ERGA EDIZIONI – VESEPIA

Erga edizioni presenta alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna
LEGGI, GUARDA E ASCOLTA.
I LIBRI POLISENSORIALI ERGA/VESEPIA

Un archivio off line illimitato che dura per sempre
(almeno tanto quanto il libro) CON VIDEO, AUDIO E MUSICA
DIDATTICA, TEATRO, POESIA E LINGUE STRANIERE

24 marzo ore 10:00 Sala Vivace Centro Servizi – Blocco D
Un dialogo multimediale che puoi svolgere in una stanza digitale, che va sulle LIM scolastiche, che getta ponti sul web e diventa un testo sempre aggiornato. Si usa con un semplice cellulare, o un tablet o un pc. Ne parlano artisti, autori e docenti. Intervengono Lorenzo Palumbo, AD Vesepia e gli Autori: Alessio Baroni, Roberta Bedosti, Fiorella Colombo, Ennio di Francesco, Chiara Rendano. 
Modera Marco Merli (Erga edizioni)

#BCBF22 #erga #ergaedizioni #vesepia #libripolisensoriali #multisensorybooks


D – Marco Merli: a Bologna Erga edizioni e Vesepia presentano i libri polisensoriali. Ma di che cosa parlate? Di un nuovo tipo di carta?
R – Potremmo chiamarla anche così, un nuovo tipo di carta! Il volume polisensoriale diventa un’esperienza unica, che interessa davvero più sensi contemporaneamente! È un libro che non lo leggi soltanto, ma lo guardi e lo ascolti, grazie ad una fusione tra cartaceo e digitale in grado di lasciare letteralmente i lettori a bocca aperta. Il libro polisensoriale diventa un attore di questo scenario che va al di là della carta!

D – Lorenzo Palumbo, come funziona la App Vesepia?
R – Una volta installata l’App sullo smartphone, il lettore può avviarla e inquadrare le copertine, le immagini oppure gli speciali VesepiaCode inseriti all’interno dei libri. In questo modo viene coinvolto nella lettura e vive sensazioni mai provate fino ad ora, perché il libro parla, suona, trasmette video, presenta modelli in 3D e lo proietta in un mondo da sogno grazie alla realtà aumentata e alla realtà virtuale.

D – Merli, un esempio di quanto raccontate?
R – Lascerei la parola agli autori per raccontare le loro esperienze. Io vorrei aggiungere un altro concetto sul fatto che il libro diventa una scheda di memoria dai contenuti illimitati.
Perché posto che non esistono più i supporti off line, come CD e DVD, come possiamo archiviare le informazioni? Ecco che il libro diventa un enorme archivio di memoria che rimanda a contenuti digitali; diventa l’unico vero supporto off line perché all’interno del volume noi possiamo inserire una serie di informazioni che aumentano le pagine a un numero illimitato.
Gli spazi di casa sono predisposti per i libri, biblioteche e librerie… Ecco quindi che la cosa più semplice è usarli come archivio! “Il Sapere della mano” ad esempio è un volume dedicato al chirurgo savonese della Mano Renzo Mantero: un libro di oltre 300 pagine che però contiene al suo interno un archivio di oltre 15mila pagine di pubblicazioni storiche e ormai introvabili, oltre a una rassegna di opere d’arte dedicate alla mano e a video. Sistemando questo volume nello scaffale della libreria si archivia nella maniera più semplice una mole impressionante di dati, più semplice perfino del PC. Vogliamo parlare dell’opportunità che dà un libro che contiene insegnanti che ti spiegano? Manuali di inglese con i dialoghi allegati? E proprio nella scuola i libri polisensoriali hanno esplicitato la loro importanza!

D – Altri esempi ce li possono dare questi autori che hanno creato un libro polisensoriale. Che esperienza è stata?
Alessio Baroni (Igor Righo e l’espresso di mezzanotte) “Semplice! Il mio fantasy è un testo in cui è centrale la caratterizzazione dei personaggi: non l’abbiamo fatto solo graficamente ma con il libro polisensoriale li abbiamo animati, dal libro hanno preso vita! È stupefacente, sul serio!”
Roberta Bedosti (I mille mondi di Gea) “Non so come avrei potuto fare quello che avevo in mente senza l’APP Vesepia. Il mio libro propone giochi linguisti anche in lingua inglese e spagnola, ma come avrei potuto realizzare i miei laboratori se non avessi avuto la voce dei madrelingua? Così sono riuscita a fare un libro unico con quasi 50 audio in tre lingue.”
Fiorella Colombo (Collana Recitarcantando e Teatro a scuola) “Io sono una veterana, ho scritto quasi 40 libri e oltre 20 ebook, e con Erga ho avuto la fortuna di fare l’esperienza dei primi libri polisensoriali. Mentre prima aggiungevo “semplici” contenuti multimediali su DVD o CD, adesso ho portato dentro ai libri gli approfondimenti multimediali, i racconti in viva voce e i miei spettacoli. Ora non c’è più confine fra il mondo scritto e il mio mondo teatrale!”
Ennio Di Francesco (Il ritorno del Piccolo Principe): “Alla mia veneranda età avevo riscritto “Il ritorno del Piccolo Principe” a fumetti, con l’obiettivo di portare un messaggio di pace a tutti i bambini del mondo. Avendolo trasformato in un volume polisensoriale, oggi i bambini di diverse lingue e diversi paesi possono dialogare fra loro. Io sono entrato negli ospedali a portare il mio messaggio ai bambini e grazie ai Vesepia Code sono riuscito a dirlo in varie lingue. E spero di aggiungerne altre, perché questo è un libro aperto che non finisce mai!”
Chiara Rendano (La poesia dei bambini) “Io sono sempre stata innamorata delle parole e delle poesie, quindi ho fatto un libro-laboratorio per animare e per donare il mio lavoro soprattutto recitato realizzato con i bambini. In questo modo, con il libro polisensoriale, ho inserito decine di audio e i miei laboratori si sono trasformati un’esperienza unica da riproporre nelle scuole!”

Erga edizioni è presente da molti anni alla Fiera e dal 21 al 24 marzo 2022 ci trovate nello stand A21del padiglione 25.
 

Prova anche tu!
Inquadra questo VesepiaCode
Entra nel mondo interattivo dei nostri libri!
The real reason books will endure is that we have still have books printed more than five hundred years ago surviving in excellent health and parchment scrolls from two thousand years ago, while we have no proof of the duration of electronic media. So, it is best to keep our memories on paper.
Umberto Eco, 2010
Erga edizioni presents at the Bologna Children’s Book Fair

READ, WATCH AND LISTEN. ERGA/VESEPIA INTERACTIVE, MULTISENSORY BOOKS
The new print books to read, watch and listen to.
An unlimited offline archive which lasts forever
(at least as long as the book) WITH VIDEO, AUDIO AND MUSIC
EDUCATIONAL, THEATRE, POETRY AND FOREIGN LANGUAGES

24 March 10.00 Sala Vivace Centro Servizi – Blocco D

It’s a fact: smartphones, tablets, computers and consoles are stimulating
and engaging for children and adults alike, with musical entertainment, videogames, social networks and series.

That’s why we have enriched our print books
with multimedia content of various types.
And so browsing through a Vesepia book does not mean just reading it,
but enjoying a unique experience.

A multimedia dialogue that can take place in a Smart Room, which goes on the school interactive whiteboard, which builds bridges on the web and becomes a constantly updated text. It can be used with a simple mobile phone, tablet or PC.  Artists, authors and teachers talk about it. Speaker Lorenzo Palumbo, MD Vesepia. Authors: Alessio Baroni, Roberta Bedosti, Fiorella Colombo, Ennio di Francesco, Chiara Rendano.
Moderator Marco Merli (Erga edizioni)


Q – Marco Merli: at Bologna Erga edizioni and Vesepia are presenting interactive, “multisensory” books. But what do they involve? A new type of paper?
A – We could call it that, a new type of paper! The interactive, multisensory book is a unique experience, which really does involve more than one sense at the same time! It’s a book that you don’t just read, but watch and listen to as well, thanks to a fusion between print and digital media that will leave readers literally open-mouthed. The interactive book becomes a player in this scenario which goes beyond paper!

Q – Lorenzo Palumbo, how does the Vesepia app work?
A – Once the app has been installed on a smartphone, the reader can start it up and scan the covers, images or the special VesepiaCodes inside the books. The reader is engaged and experiences sensations never enjoyed before because the book speaks, plays music, shows videos, presents 3D models and projects the reader into a world of dreams with augmented and virtual reality.

Q – Marco Merli, can you give an example of what’s involved?
A – I will pass the floor to the authors to talk about their experiences. I would like to add another concept: the fact that the book becomes a memory card with unlimited content.
With offline supports like CDs and DVDs gone, how can we store information? Here the book becomes an enormous memory store with access to digital content; a true offline support because we can “insert” within the book a whole series of information “gateways”, making the true number of pages unlimited.
Homes are made to contain books, bookcases and libraries… So it makes sense to use books as an archive! “Il Sapere della mano” (bilingual: English title, The Hand, from Medicine to Art), for example, is a volume dedicated to the Savonese surgeon Renzo Mantero: a book with over 300 pages which, however, contains an archive of over 15 thousand pages of historic publications impossible to find elsewhere, as well as a collection of artworks and videos dedicated to the hand. Placing this volume on a bookshelf is the simplest way to store a huge amount of data, simpler even than a PC. Not to mention the opportunities offered by a book containing video and audio explanations by teachers. Manuals to teach English with dialogues attached. It is in schools that interactive books have really shown their worth!

Q – The authors who have created an interactive book can give us other examples. How was the experience?
Alessio Baroni (Igor Righo e l’espresso di mezzanotte) “Simple! My fantasy is a text in which the characters take central place: we have achieved this not only graphically but with animation – with the multisensory book, the characters have come to life! It’s really amazing!”
Roberta Bedosti (I mille mondi di Gea) “I don’t know how I could have done what I had in mind without the Vesepia app. My book offers linguistic games in English and Spanish, but how would I have been to produce my workshops without the voice of the mother tongue speakers? This way I was able to produce a single book with almost 50 audio tracks in three languages.”
Fiorella Colombo (Collana Recitarcantando and Teatro a scuola) “I am a veteran, I have written almost 40 books and over 20 ebooks, and with Erga I’ve been lucky enough to share the experience of the first interactive, multisensory books. Whereas before I added “simple” multimedia content on DVDs or CDs, now I have brought all the multimedia additions, the first-hand accounts and my shows inside the books. Now there’s no longer any boundary between the written world and my world of theatre!”
Ennio Di Francesco (Il ritorno del Piccolo Principe): “At my advanced age I rewrote “The Return of the Little Prince” as a comic book, with the aim of bringing a message of peace to all the children in the world. Having transformed it into a multisensory book, children of various languages and countries can now engage in dialogue together. I have been into hospitals to bring my message to children and thanks to the VesepiaCodes I have been able to do so in various languages. And I hope to add others, because this is an open book which never ends!”
Chiara Rendano (La poesia dei bambini) “I have always loved words and poetry, so I have created a book that is also a workshop to animate and present my work, above all the readings carried out with children. Using the interactive book, I have inserted dozens of audio tracks and my workshops have been transformed into a unique experience to offer to schools!”


Erga edizioni has been present at the Fair for many years
and from 21 to 24 March 2022 you can find us at Stand A21 Pavilion 25.


#BCBF22 #erga #ergaedizioni #vesepia #libripolisensoriali #multisensorybooks
(lettori 14 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: