Battiston: “Rivedere regole sulla quarantena o torneremo a un lockdown di fatto”.

Il professore di Fisica dell’Università di Trento: “Il vero problema resta il 10% di adulti non vaccinati, con la contagiosità della variante Omicron rischiamo migliaia di vittime”.

ROMA – “È la prima volta da inizio pandemia che la frazione di positivi può diventare confrontabile alla popolazione complessiva. Per questo è auspicabile che siano riviste le norme su quarantena e isolamento, o rischiamo di ritrovarci in una sorta di lockdown non voluto”. Lo ha detto Roberto Battiston, professore di Fisica all’Università di Trento, nel corso di un’intervista a ‘La Repubblica’.

LEGGI ANCHE: Covid, Bassetti: “Rischiamo milioni di isolati e un Paese paralizzato: servono regole nuove”

Secondo il docente, che tiene un monitoraggio sulla situazione Covid in Italia, “presto la variante Omicron, già al 40%, soppianterà la Delta. Il vero problema resta quel 10% di adulti non vaccinati. Sono poco meno di sei milioni di persone – ha aggiunto Battiston – e se Omicron, vista la sua alta capacità di diffusione, colpisse in modo sistematico ci ritroveremmo con migliaia di vittime e un sistema sanitario in tilt”.

LEGGI ANCHE: Iss: “Dopo 5 mesi l’efficacia del vaccino scende dal 71% al 30%”

(lettori 9 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: