13.11 Teatro comunale di Cori “Il Bolero come terapia” con David Riondino.

Il 13 Novembre so)STANZE: Il Bolero come Terapia, appuntamento di spettacolo dal vivo del progetto STANZE

STANZE – i luoghi dell’essere è un progetto che mira all’arricchimento personale del cittadino. Una proposta artistica molteplice permetterà a chiunque, di qualsiasi età, di trovare il proprio benessere attraverso l’arte.
Le stanze sono i luoghi in cui siamo stati reclusi in quarantena ma sono anche i luoghi dell’intimità, della famiglia, dell’amore. Le <Stanze> sono i luoghi in cui mostriamo il nostro essere più profondo. Dalla composizione di questa parola nascono le sezioni del progetto che prevedono spettacolo dal vivo, cinema, incontri con l’autore e formazione.

Obiettivo di MOBilitazioni Artistiche è, tra gli altri, di far vivere gli spazi del teatro con attività artistiche a 360°; da settembre a dicembre, ogni mese, si svolgeranno incontri letterari, spettacoli teatrali e cinematografici.

Con lo spettacolo dal vivo del 13 Novembre “Il Bolero come terapia”, il bolero cubano sarà terapia per guarire le anime straziate, tradite, ingannate, folgorate dall’amore.

Leggendo e traducendo i testi che caratterizzano il Bolero, ci si immerge in un vasto campionario di acute analisi psicanalitiche riguardanti le più svariate tematiche amorose, raccontate con ironia, raffinatezza, sagacia e un po’ di nostalgia. La voce di David Riondino, naviga tra queste suggestioni attraverso racconti e reinterpretazioni personalizzate e cantate con testo tradotto in italiano, ad accompagnarlo la maestria di Claudio Farinone compositore e concertista.

Domenica 14 novembre appuntamento da non perdere per gli amanti della musica alle ore 10:30 il Maestro Farinone eseguirà un “Guitar Solo”, breve concerto per chitarra nella splendida cornice della Chiesa di Sant’Oliva per unire la bellezza della musica alla bellezza del sito.

In ottemperanza al nuovo decreto (decreto legge 8 Ottobre 2021, n. 139, “Decreto capienze”) il teatro comunale L.Pistilli e la Chiesa di Sant’Oliva, per gli appuntamenti del 13 e del 14 Novembre, avranno il 100% della capienza essendo il Lazio in zona bianca. L’ingresso sarà possibile solo su prenotazione e se muniti di Green Pass.

Per informazioni e acquisto biglietti:
whatsapp 328 56 79 035
email mobilitazioniartistiche@gmail.com

***

DAVID RIONDINO
David Riondino è cantante, scrittore, drammaturgo, attore, regista e improvvisatore eccezionale. Negli anni ’70 incide “Tango dei Miracoli”, uscito solo in edicola con illustrazioni di Milo Manara e tre album per la CGD; nel 1989 escono i suoi “Racconti Picareschi”, in cui è voce cantante e recitante. Due anni dopo incide “Non svegliate l’amore”. Nel 1994 esce, edito da Sony, il disco “Temporale”, seguito l’anno successivo da “Quando vengono le ballerine”, per le edizioni musicali EMI. Fra i brani del suo repertorio sono almeno da citare “La canzone dei piedi” e “Ci ho un rapporto”. La sua vocazione comica è messa in pratica in uno dei locali più prestigiosi e densi di tradizione in questo campo: lo “Zelig” di Milano, il suo debutto è del 1975 anno in cui, insieme a Lu Colombo (Luisa Colombo), scrive il testo di un brano storico, Maracaibo: cantato dalla stessa Colombo. Teatro: la sua esperienza risale al 1989 quando, con Paolo Rossi, mette in scena “Chiamatemi Kowalski” e, successivamente, “La commedia da due lire”. Nel 1991 interpreta lo spettacolo “Paesaggi dopo la battaglia” e nel 1992 scrive e interpreta insieme a Bob Messini “Seminario sulla verità”. Nella stagione teatrale 93/94 è in scena, accanto a Sabina Guzzanti, Paolo Bessegato e Antonio Catania con “O patria mia”, diretto da Giuseppe Bertolucci.Nel 1996 debutta “Solo con un piazzato bianco” del 1997 il sodalizio con Dario Vergassola in “I Cavalieri del Tornio”. “Recital per due”, che debutta al Teatro Parioli di Roma nell’aprile del 2001.
Celebri sono rimaste le sue apparizioni al Maurizio Costanzo Show dove improvvisava storielle comiche cantate, accompagnandosi ad una misera chitarra e parodiando i cantautori brasiliani.

CLAUDIO FARINONE
Chitarrista e compositore, dopo il diploma, numerose masterclass e premi a concorsi internazionali, inizia un’attività concertistica variegata esibendosi in solo, con ensemble cameristiche come Tanguediaduo, Torres Quartet, Aries 4 e suonando con alcuni tra i massimi esponenti del jazz e della musica improvvisata in Italia. Tra questi: Raffaele Casarano, Fausto Beccalossi, Peo Alfonsi, Bebo Ferra, Javier Girotto, Francesco D’Auria, Carlos Buschini, Elias Nardi, Max Pizio, Paolo Pasqualin e altri. Collabora in progetti di teatro e musica con gli attori Clara Galante e David Riondino. Ha inciso numerosi CD con progetti personali tra cui “Claudio Farinone plays Ralph Towner”, dedicato al celebre chitarrista e compositore americano con cui duetta in concerto nel 2017. Impiega tre strumenti speciali: una chitarra ad otto corde, una chitarra flamenca e una chitarra baritono, che nel tempo sono diventati tratti caratteristici del suo linguaggio, posto a metà tra interpretazioni, composizioni e percorsi improvvisativi.
È voce della Rete 2, canale culturale della Radio Svizzera italiana, dove conduce regolarmente programmi musicali e realizza approfondimenti speciali con alcuni dei grandi protagonisti della musica e della cultura contemporanea.

 

****

Programma completo del progetto STANZE fino a dicembre

13 novembre – so)STANZE
ore 21:00 spettacolo “Il Bolero come Terapia” di e con David Riondino e Claudio Farinone.
Il bolero cubano come terapia per guarire le anime straziate, tradite, ingannate, folgorate dall’amore.

21 novembre – di-STANZE
ore 18:00 Cinema d’autore

5 dicembre – STANZE Aperte
ore 17:00 Presentazione libro “Le Ali della Libertà”. Incontro con l’autrice Monica Manzini, modera Dott. Paolo Fantini, Assessore alla Cultura del Comune di Cori

11 dicembre – so)STANZE
ore 21:00 Spettacolo “Interno Camera” con Paola Giglio e Matteo Prosperi, regia M. Favilla.
In una società in cui lo sfinimento è un valore, che impone lo sfiancamento come prova che si è fatto il proprio dovere, l’atto di fermarsi e ritrovare il punto interiore che definisce chi si è, costa più fatica che continuare a correre.

12 dicembre – so)STANZE
ore 21:00 Spettacolo “Interno Camera” con Paola Giglio e Matteo Prosperi, regia M. Favilla

18 dicembre – so)STANZE
ore 21:00 Spettacolo della Compagnia MOBilitazioni Artistiche, regia Marianna Cozzuto

19 dicembre – di-STANZE
ore 18:00 Cinema d’autore

Gli spettacoli si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa anti COVID-19.
Per tutte le attività è necessario il Green Pass e la prenotazione.

Per informazioni e acquisto biglietti:
whatsapp 328 56 79 035
email mobilitazioniartistiche@gmail.com

(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: