Presentazione libro Carlo Piccolo, giardini comunali Latina.

L’incontro pubblico giovedì ai Giardini del Palazzo Comunale di Latina.

La forza dei giovani in politica. Il nuovo libro di Carlo Piccolo.

Sul palco anche il sociologo Paolo Roccia. Modera il giornalista Andrea Lucidi.

Si terrà Giovedì 26 agosto alle ore 19.00 presso i Giardini del Palazzo Comunale di Latina la presentazione del libro di Carlo Piccolo “La forza dei giovani in politica – Diario di un Militante”.

Il volume, scritto dal giovane setino, viene presentato insieme ai contributi del sociologo e politologo Paolo Roccia, oltre che del Giornalista Andrea Lucidi, il quale con una serie di domande poste all’autore affronterà la tematica riguardante il ruolo che oggi i giovani ricoprono nel panorama politico, sia locale che nazionale. Un’occasione importante per comprendere nel dettaglio l’universo giovanile, sempre contraddistinto da iniziative e connesse difficoltà finalizzate a esprimere il proprio punto di vista all’interno di una società gerontocratica.

Carlo Piccolo è un giovane esponente del Carroccio e già Coordinatore della Lega Giovani nella Provincia di Latina. Editato in proprio e disponibile a Latina presso la libreria “La mia libreria”, in Piazza della Libertà n.35, il testo intende descrivere con un linguaggio scorrevole le dinamiche collegate al complesso mondo giovanile ai tempi di oggi all’interno dei partiti, oltre che in relazione all’impegno civile e sociale svolto con spirito di servizio e sacrificio. Quanto valore rappresentano oggi i giovani nella politica italiana? Come possono esprimere il loro contributo in un sistema gerontocratico? Questi e altri interrogativi sono presenti nell’opera di Carlo Piccolo, attraverso analisi e dati che l’autore pone in evidenza senza mai tralasciare l’aspetto umano di tanti ragazzi e ragazze desiderosi di esprimere la loro identità generazionale, a partire proprio dalla militanza politica.

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: